Di Cecco: «Sono carico a mille, ai giovani farò capire cosa sono umiltà e sacrificio»


Le prime parole da rossoblù del centrocampista di Lanciano: «Voglio tornare ad essere Mimmo Di Cecco. Un vecchietto come me deve essere importante in campo e nello spogliatoio»…

«Voglio tornare ad essere Mimmo Di Cecco». Sono queste le prime parole di Domenico Di Cecco come nuovo centrocampista della Samb (QUI i dettagli sulla firma del contratto). Il 34enne di Lanciano ha già le idee chiare su quello che potrà essere il suo apporto alla causa rossoblù: «Nella scorsa stagione ho affrontato per la prima volta in carriera un infortunio serio, ma ora sono carico a mille. Ho tanta voglia di ricominciare. Un “vecchietto” come me deve essere utile in campo ma anche nella formazione del gruppo, per questo cercherò di far capire ai più giovani cosa vogliono dire umiltà, sacrificio, senso di appartenenza verso una squadra come la Samb». Squadra, quella rossoblù, che ha già chiuso diverse operazioni in sede di calciomercato, ma Di Cecco non si sbilancia sulle aspettative che dovrà avere la Samb: «Preferisco sempre tenere un profilo basso, perché è così poi che si raggiungono i grandi risultati».

Redazione

Commenti
Condividi questo post: