Davanti non pervenuti: Sudtirol-Samb, LE PAGELLE


SUDTIROL-SAMB 1-0, LA CRONACA

MAGI: «IL RIGORE HA SPACCATO LA PARTITA»

FEDELI: «IL MIO TEMPO ALLA SAMB È FINITO»

SALA                                  6

Partita alle prese con un vento fortissimo che rende complicati anche gli interventi più semplici. Nel primo tempo respinge bene un tirocross di Morosini, che però è implacabile su rigore. Evita il peggio su un bel tiro di Tuchetta.

CELJAK                              5,5

Il Sudtirol spinge tanto sul suo versante e lui soffre soprattutto le incursioni di Morosini e Fabbri. Nel primo tempo rischia tantissimo perdendo palla sui venti metri ma l’azione biancorossa è fermata per fuorigioco.

MICELI                              5

Molto attento sui traversoni (resi imprevedibili dal vento) che arrivano in area di rigore; macchia la sua prestazione, però, con un’uscita fuori tempo sulla cavalcata di Morosini che lo dribbla come un birillo.

BIONDI                             6

Nel trio difensivo è quello che si comporta meglio. Preciso nelle coperture, annaspa solo nel finale quando equilibrio e tranquillità vanno a farsi benedire in reciproca compagnia.

RAPISARDA                      5,5

La traversata con cui strappa applausi nel primo tempo è tra i pochi acuti di una partita che lo vede in affanno nel proteggere una fascia su cui il predominio bolzanino è quasi totale.


CACCETTA                        5

Riproposto titolare dopo la buona prova di Fermo, dove si era trovato bene negli spazi stretti del Recchioni. Al Druso, però, è un’altra storia e si gioca su ritmi che lo mettono in costante difficoltà.

SIGNORI                           6

Si abbassa di frequente per iniziare la fase di costruzione. Autore di alcuni recuperi importanti in mediana e di un rendimento costante finché resta in campo.

FISSORE                            6

Dopo un primo tempo all’insegna della prudenza si piazza in pianta stabile sulla trequarti bolzanina, indirizzando verso l’area di rigore cross più o meno imprecisi che però non vengono trasformati in gol.

ILARI                                 5

Schierato titolare anche se non al meglio della condizione. Fa quel che può in fase di non possesso ma non riesce mai a supportare il duo Stanco-Di Massimo quando c’è da attaccare.


STANCO                           5

In ombra, per tutti i 90’ si sbatte senza trovare spazio nella difesa bolzanina. Difficile pretendere molto, però, se non gli arriva uno straccio di pallone all’interno dei sedici metri.

DI MASSIMO                   5,5

Svaria molto in attacco, dando una grossa mano anche a centrocampo quando il Sudtirol alza la pressione. In avanti, però, non gode di molte occasioni e si fa vedere più per il pressing che per altro.

BOVE                                5

Vero che non è nella sua zona di campo ma è marchiano l’errore che commette su Morosini, che dopo una cavalcata di cinquanta metri non aspettava altro che un contatto per guadagnarsi un calcio di rigore.

RUSSOTTO                       5,5

Col suo ingresso la Samb impenna la rapidità delle sue trame offensive, almeno fino all’assolo di Morosini. La sua voglia di spaccare la partita si trasforma in eccessivo nervosismo nei minuti finali.

CALDERINI                       S.V.

Fa il suo ingresso dopo il gol che decide l’incontro e le prova un po’ tutte per incidere ma senza esito.

CECCHINI                         S.V.

Subentra a Fissore per aggiungere freschezza e qualità sulla sinistra ma dopo il gol di Morosini la Samb ha perso lucidità e non costruisce più grandi occasioni.


Condividi questo post:
error

Comments are closed.