Da Parma, Corapi: «A San Benedetto ottima squadra e tifosi eccezionali»


Non sono solo i rossoblù ad aspettare con ansia il confronto di sabato: anche dalla sponda emiliana si guarda alla difficile trasferta consci di non poter lasciare nulla di intentato…

«Dobbiamo – spiega Francesco “Ciccio” Corapi al sito ufficiale del club crociato – continuare a macinare punti: siamo dietro e costretti ad inseguire. Riguardo il modulo il mister farà le sue valutazioni, ne sta provando diversi e vedremo cosa deciderà. Al Riviera ho sempre voluto giocare, ma non ho mai avuto la possibilità. Segnare poi non sarebbe male: contro di loro ho già fatto gol lo scorso anno…  – Anche una squadra forte come il Parma, costruita per vincere, ha avuto difficoltà nelle battute iniziali del campionato – Sapevamo dall’inizio che sarebbe stato un campionato difficile. Le compagini attrezzate sono tante, lo scorso le avversarie erano meno organizzate e vincevamo più facilmente. Ora ci sono squadre forti  e soprattutto organizzate. – A San Benedetto – Dovremo andare con grande rispetto, sono un’ottima squadra, hanno cambiato molto ma l’allenatore è quello dello scorso anno. Vincendo la partita in meno che hanno sarebbero primi e hanno uno stadio con dei tifosi eccezionali, punteranno soprattutto su quello. Andremo lì a battagliare».

Gli fa eco Manuel Scavone, sempre sul sito ufficiale del Parma:  «Non se il mister si presenterà con un modulo diverso, io mi sono sempre adattato cercando di dare il meglio. Sappiamo che la Samb è una squadra forte e organizzata con un grande tifo: ci stanno aspettando consapevoli di affrontare il Parma, squadra contro cui tutti danno il massimo. Noi abbiamo l’atteggiamento giusto per cercare di andare lì e portare a casa dei punti».

Il grande assente sarà Mohamed Coly, che al portale crociato ha parlato così: «La trasferta sicuramente sarà difficile, è una squadra che ha entusiasmo, sicuramente bisognerà dare battaglia. – Riguardo il suo reparto, che lascerà sguarnito a causa di un infortunio – La difesa a quattro? È una cosa da chiedere al mister, la squadra è stata allestita per giocare a tre e i sostituti ci sono per poter continuare su questa strada. Abbiamo bisogno di prendere fiducia nei nostri mezzi”.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: