Cornacchini: «La Samb? Squadra forte e pericolosa. Sarà difficile»


L’allenatore fanese teme i pericoli portati dell’avversario: «Squadra attrezzata, guidata da un bravo tecnico e con un grande pubblico al seguito. Chi temo? Il collettivo».

All'alba di Gubbio-Samb interviene anche il tecnico di casa, il fanese Giovanni Cornacchini, che analizza l'incontro tra rossoblù rivieraschi ed eugubini:
«Sarà una sfida difficile – spiega nell'intervista riportata dal sito ufficiale della squadra – ma lo sarà anche per la Samb. Spero in un risultato positivo. La cosa più importante sarà l’approccio alla partita, sbagliare meno palloni possibili e cercare di fare male ai marchigiani al momento giusto».
Un avversario ostico, quello guidato dal collega Moriero:
«È una squadra attrezzata, guidata da un bravo allenatore e con un grande pubblico al seguito. Chi temo? Il collettivo. Inoltre la compagine di Moriero davanti ha tanta qualità, con degli esterni che possono far male nell’uno contro uno».
Pretattica anche per il tecnico eugubino che non snocciola notizie sulla formazione:
«Per quanto riguarda chi scenderà in campo ho ancora dei dubbi. Il modulo dovrebbe rimanere lo stesso di  Portogruaro col Mestre e cioè 3-5-2. In settimana ho visto comunque una squadra molto dedita al lavoro e concentrata verso l’obiettivo. Del resto è questo quello che voglio, perchè per fare bene abbiamo bisogno del contributo di tutti».

Redazione

Condividi questo post: