Coppa Italia: Anconitana-Porto d’Ascoli 2-2, pari con rammarico per i biancocelesti



ANCONITANA-PORTO D’ASCOLI 2-2
MARCATORI: 16′ Tittarelli, 36’rig., 25’st rig. Zaldua, 10’st rig. Napolano
ANCONITANA: Battistini, Pierdomenico, Mercurio, Visciano, Borghetti (14’st Bordi), Trombetta, Giambuzzi, Bruna, Zaldua, Mansour, Cameruccio. A disp. Montuoso, Terranova, Bartolini, Zagaglia, Baciu, Marzioni, Ambrosini. All. Davide Ciampelli
PORTO D’ASCOLI: Di Nardo, Petrini, Trawally, Pasqualini, Tassotti, Sensi, Valentini, Rossi (41’st Rossi), Tittarelli (1’st Ciarmela), Napolano, Verdesi. A disp. Pieragostini, Dolegowski, Traini, Lazzarini, Capocasa, Vespa, Sanamè. All. Domenico Izzotti
ARBITRO: Andrea Giorgiani di Pesaro
AMMONITI: Visciano, Trombetta, Tittarelli, Trawally, Giambuzzi, Napolano, Mansour; ANGOLI: 4-4; RECUPERO: 3’+6′

Termina 2-2 la gara d’andata della semifinale di coppa Italia di Eccellenza tra Anconitana e Porto d’Ascoli. Un’altalena di emozioni e un pizzico di rammarico per gli uomini di Izzotti di non essere riusciti a portare a casa la vittoria visto che erano andati in vantaggio per ben due volte. Dopo una prima fase di studio la gara si sblocca e sono i biancocelesti a portarsi in avanti, al 16′, grazie a Tittarelli che mette dentro dopo un bell’assist di Verdesi.

La partita diventa molto combattuta e ci vuole una superparata di Di Nardo, al 27′, a dire no a Zaldua. Il pareggio arriva al 36′ dal dischetto per un rigore concesso per fallo di mano di Sensi. Zaldua fa secco Di Nardo. Prima dell’intervallo di vuole ancora un grande Di Nardo per respingere l’offensiva di Zaldua. Nella ripresa il Porto d’Ascoli rientra in campo convinto di giocarsi la partita ed infatti si riporta in vantaggio al 10′ grazie ad un rigore fischiato per mani in area di Mercurio. Napolano fa centro.

I biancocelesti hanno subito l’occasione per confezionare il tris ma Battistini è grandioso sul tiro di Napolano. Si susseguono, poi, due tentativi di Ciarmela e Verdesi che non centrano lo specchio prima del nuovo pareggio dorico. Corre il 25′ quando Trawally commette fallo in area su Mansour. Per l’arbitro è di nuovo rigore con Zaldua che concede il bis.


Commenti
Condividi questo post: