Collini: «Le società sportive hanno bisogno di risorse immediate»



Lo sport è tutto fermo causa coronavirus ma in questo periodo si fanno i conti di quanto le stesse società, a qualsiasi livello, professionistico e dilettantistico, stanno perdendo economicamente. Il presidente della Polisportiva San Benedetto City, Alessio Collini, lancia un appello: «Solo nella provincia di Ascoli Piceno – esordisce Collini – ci sono 45 enti di promozione sportiva ed è chiaro a tutti come sia importante il ruolo che essi ricoprono. Noi presidenti siamo chiamati ogni giorno a dare risposte a migliaia di ragazzi e ragazze».

«Finita questa emergenza – continua Collinisarà ancora più importante il ruolo che dovremo ricoprire nel sociale: saremo il motore che farà ripartire l’Italia, saremo noi ad assistere tutti i ragazzi nelle loro difficoltà post emergenza e avremo bisogno di risorse importanti per farlo.

Non basta rimandare il pagamento di palestre e di strutture di allenamento, non basta una tantum di 600 euro; serve un iniezione cospicua di denaro, magari anche tramite l’utilizzo del credito sportivo.  Serve più coraggio, solo così potremo ripartire».


Condividi questo post: