Chi ben comincia… Non sono Vicenza e Ternana: inizio 2019 da incubo per le due big


Se la Samb non ride, reduce da due sconfitte consecutive e pure abbastanza fastidiose, c’è pure chi è messo peggio, insomma: mal comune…


Si tratta delle nobili e decadute Ternana e Vicenza. I due club, che a leggere nomi, investimenti e numeri delle piazze, avrebbero dovuto fare la voce grossa nel Girone B mentre ad oggi masticano amaro la prima ad un punto dalla zona play off mentre la seconda due punti al di sopra della decima posizione.


La nona posizione del Vicenza, lo storico Lanerossi oggi di proprietà di mister Diesel Renzo Rosso, genera malumore tra i tifosi che non accenna a scemare nonostante il pari, nell’ultimo turno, contro la capolista Pordenone. Al Menti, il cammino del tecnico Serena, risulta opposto a quello di Colella anche se tra i due si crea un pericoloso incrocio con la vittoria che manca dall’11 novembre, vittima di turno la Samb.

Peggiore è la crisi della Ternana che non ha ricevuto benefici dall’avvicendamento tra De Canio e Calori. Il primo posto sembra ormai lontano chilometri e l’obiettivo delle Fere è ora quello di conquistare la miglior posizione in zona play off. Difficile per una squadra che nelle ultime cinque uscite ha ottenuto 3 sconfitte e 2 pareggi.

Condividi questo post: