Carpi-Samb 1-0: Maurizi segna, Di Massimo espulso nel finale. LA CRONACA



CARPI SAMB 1-0

di Domenico Del Zompo

MARCATORE: 26’st Maurizi

CARPI (4-3-1-2): Nobile; Rossoni (10’st Pellegrini), Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini; Hraiech (45’st Boccaccini), Fofana (10’st Simonetti), Saric; Jelenic (45’st Lomolino); Biasci (45’st Carletti), Maurizi. A disp. Rossini, Carta, Varoli, Carletti, Van der Heijden, Lomolino, Clemente, Mastaj, Boccaccini, Tommasone. All. Riolfo.

SAMB (4-3-3): Santurro; Rapisarda, Biondi, Carillo (28’pt Di Pasquale), Gemignani; Gelonese, Angiulli, Frediani (40’st Piredda); Volpicelli (25’st Di Massimo), Cernigoi, Orlando. A disp. Raccichini, Fusco, Trillò, Zaffagnini, Miceli, Bove, Brunetti, Garofalo, Panaioli. All. Montero.

ARBITRO: Miele di Nola (Testi-Lencioni).

ESPULSO: 49’st Di Massimo

AMMONITI: 26’pt Ligi, 33’pt Montero, 21’st Gelonese, 40’st Simonetti

RECUPERI: 2’-4’.

NOTE: Serata fredda e umida a Carpi, terreno di gioco in buona condizioni, vento assente. Completo bianco con innesti rossi per il Carpi, Samb in divisa rossoblù. Presenti quasi 200 spettatori provenienti da San Benedetto.


CARPI (MO) – Si accende subito la sfida tra Carpi e Samb. Curve colorate e rumorose fanno da cornice allo spettacolo delle squadre in campo che fin dal fischio iniziale, ripetuto due volte per il pallone posizionato male sul dischetto, se le danno, calcisticamente, di santa ragione. Parte meglio la Samb che inizia a far sentire il suo peso nella metà avversaria. È Volpicelli a farsi portatore di palloni negli ultimi 30 metri. Prima riceve, in uscita dal centrocampo, e si avvia sulla fascia. Insieme a lui, al limite, Orlando Cernigoi e Frediani sul lato opposto. Spicca l’intuizione del 10 che con l’esterno del piede serve Orlando, anticipato in uscita da Nobile. Buono il lavoro di rottura del centrocampo ospite con Gelonese versione mastino sui piedi di Saric e Fofana. Proprio in uscita dalla mediana, sempre Volpicelli, riesce a presentarsi al tiro dopo un allungo verso la trequarti. Il sinistro a giro termina sul fondo di poco. Gli fa eco poco dopo Frediani, bravissimo ad incornare sul cross di Orlando, ma sfortunato nella mira. Tocca al Carpi al 23’ sugli sviluppi di un corner. Sabotic, ben appostato davanti alla porta, incorna di testa ma Santurro si supera e respinge. Rispondono subito i rossoblù, bravi ad approfittare in contropiede di una lettura sbagliata dal centrocampo avversario. Orlando si invola in area, appoggia fuori per Gemignani che finta il cross, ma effettua un buon passaggio di ritorno con Cernigoi anticipato di un soffio. Si ferma Carillo alla mezzora, problema muscolare per il difensore napoletano: al suo posto entra Di Pasquale. Trascorsa la mezzora Montero viene ripreso da Miele di Nola, arriva il quinto giallo per il tecnico che, sabato contro il Fano, dovrà assistere al match dalla tribuna. A 5’ dall’intervallo ancora Carpi pericoloso con Saric che incrocia bene un cross dalla sinistra, la sfera però decolla sopra la traversa. Santurro fa gesti alla panchina, l’estremo zoppica e Montero manda Fusco a scaldarsi. Al rientro appare Di Pasquale con una vistosa fasciatura in testa, necessaria dopo un contrasto nel finale di gara contro Maurizi. Santurro invece è regolarmente tra i pali, il collega prosegue nella preparazione seguito dal prof. Fugalli. C’è un deficit di occasioni nel secondo tempo, le squadre sono ben organizzate e difficilmente offrono il fianco all’avversario. Va detto che in panchina, Montero, è più agitato del solito e urla spesso ai suoi di mantenere la calma. Il Carpi al 25’ passa. Doppio corner: sul primo si salva come può la difesa di Montero, ma sul secondo Maurizi svetta su tutti e porta in vantaggio i suoi. Copertura rivedibile, della retroguardia, nell’occasione. La Samb accusa il colpo e si annida nella propria metà campo, neanche l’ingresso in campo di Di Massimo riesce a dare brillantezza al reparto offensivo che si vede solo al 33’ quando Cernigoi, dalla distanza, impegna Nobile a terra. I biancorossi imbastiscono bene, pur non riuscendo a creare grattacapi ad un Santurro costretto a rinviare col sinistro da un problema muscolare. Forcing dei rossoblù nel finale, con Piredda, Angiulli e Gelonese in mezzo, ma nel disordine in campo non è facile cacciare acuti di rilievo. A casa la Samb porta una sconfitta che chiude male il girone di ritorno. Appuntamento, l’ultimo del 2019, al Riviera delle Palme quando, per la prima di ritorno, ci sarà la visita del Fano.


Commenti