Carillo: «A inizio stagione mettevamo paura a tutti, poi c’è stato un calo»



Nel corso dell’intervista realizzata in videochiamata con l’ufficio stampa della Samb Luigi Carillo, oltre che a parlare dell’emergenza Coronavirus e di come stia vivendo l’isolamento in casa a San Benedetto, ha tracciato un bilancio della stagione 2019/20. «Siamo partiti molto bene, alla grande direi, arrivando ad essere terzi in classifica e mettendo paura a tutti; poi abbiamo avuto un momento di calo anche a livello fisico che penso sia fisiologico, a tutte le squadre capita di vivere situazioni del genere nel corso di una stagione – le parole del difensore rossoblù –. Purtroppo in quella fase abbiamo accusato più del dovuto anche per via di infortuni ed errori vari». Periodo duro che comunque non ha intaccato l’unità del gruppo allenato da Paolo Montero: «Siamo stati sempre uniti e vicini nei periodi negativi, come in quello che ha preceduto questa lunga pausa – ha detto ancora Carillo, che poi ha parlato anche della sua posizione in campo –. Cosa preferisco tra difensore centrale e terzino? Io nasco come centrale, ruolo che posso ricoprire sia nella difesa a quattro sia nella difesa a tre. Quest’anno il terzino l’ho fatto per necessità in qualche partita come quella in casa col Vicenza perché mancavano entrambi i terzini sinistri. Per me l’importante è dare tutto, a prescindere da dove mi schiera il mister».


Condividi questo post: