Capuano e il mercato: «Abbiamo un obbligo morale verso la piazza e la classifica»


Il mercato di riparazione sta per aprire i battenti. Diversi saranno gli interventi pianificati della Samb e gelosamente custoditi dalla dirigenza rossoblù. Qualche nome, tuttavia, riecheggia dai corridoi degli uffici di Viale dello Sport.

«Non abbiamo attenzionato ancora nessun giocatore»

Le parole di Ezio Capuano lasciano intendere che sembra ancora presto per parlare di nomi ed obiettivi, che ad ora sono semplici illusioni. Il tecnico, venerdì sera dopo Samb-Fermana, pungolato in merito al mercato ha spiegato che si interverrà, certo, ma:

«Nessuno ha detto che dobbiamo fare mercato. Sicuramente qualcosa sarà fatto perché abbiamo un obbligo morale nei confronti della piazza e di questa classifica. È una squadra molto giovane e dovremo rimpinguare la rosa. Non ci possiamo prendere per i fondelli: ho tre centrocampisti perché Damonte è andato via e Di Cecco ha rescisso. Giocando a tre non posso rimanere solo con Bove, Bacinovic e Gelonese. Qualcosa faremo pure davanti perché c’è solo Miracoli…».

Capuano non parla di difesa vista la grande affidabilità del suo pacchetto arretrato, ma certo anche nella retroguardia qualche nome uscirà fuori entro breve. c’è solo da aspettare prima che la Samb si getti nella instancabile danza del mercato di gennaio.

EFFETTO CAPUANO: IL RUOLINO DI MARCIA DELLA SAMB DALL’ARRIVO DEL TECNICO

Condividi questo post: