Capitan Pezzotti: «La fascia non la tolgo mai, con il Castelfidardo ho un conto in sospeso»


L’esterno mancino, che potrebbe tornare titolare domenica, elogia il gruppo: «Per vincere siamo tutti necessari». Ma lui e Sabatino (con Fedeli presidente) hanno già affrontato il Castelfidardo…

Il cammino è lungo, ma anche le squadre in coda sanno mettere in difficoltà le “big”. Nell'incontro con la stampa il capitano analizza cosa affronterà la Samb da Castelfidardo alla fine…

LA FORZA DELLA SAMB – Il minutaggio è basso, nonostante un avvio da titolare inamovibile. Con l'arrivo di Palladini la maglia da titolare manca, ma non la fiducia del tecnico, che ripaga con buone prestazioni da subentrato. Marco Pezzotti spiega: «La fascia non l'ho mai tolta, anche se sto fuori. Non so se sarò in campo domenica, so che se il mister mi chiamerà sarò a disposizione e darò il 100 percento come ho fatto dall'inizio. Mancheranno Sabatino e Palumbo, ma ci sono persone che possono dare una mano: basta vedere quello che ha fatto Casavecchia che contro il Campobasso, ha sostituito Conson e ha anche segnato. La rosa è ampia e per vincere il campionato siamo tutti necessari. Negli anni passati non sempre sono stato tra i titolari, mi sono lamentato spesso, crescendo ho capito che non è l'atteggiamento giusto, poi è logico che giocare piace a tutti e stare in panchina non è bello. Il discorso sarebbe stato diverso se fossimo stati una squadra in cerca di salvezza o da metà classifica, dobbiamo vincere il campionato quindi che sia per venti o per novanta minuti devo dare il mio apporto».

DA ORA IN POI – «Bisogna analizzare una partita per volta: dopo l'andata contro il Matelica c'era l'Isernia a metà classifica e il Giulianova in una difficile situazione societaria. Dopo che avremo affrontato il Matelica incontreremo un Isernia in lotta per la salvezza e un Giulianova intenzionato a non regalare niente, quindi non ci possiamo permettere assolutamente distrazioni, nessuno ci regalerà niente. Il Castelfidardo farà di tutto per metterci i bastoni tra le ruote, non fanno risultato da un po': è una squadra cattiva e arrabbiata dopo la sconfitta contro il San Nicolò. In casa ha la sua forza e hanno incassato la maggior parte dei punti tra le mura amiche. Dobbiamo concentrarci e vincere prima di arrivare ad affrontare Fano e Matelica, con un certo distacco avranno più pressione loro che noi. – Con il presidente Fedeli e Sabatino, Pezzotti era nella rosa del Rieti che fu battuto nello spareggio in eccellenza, proprio contro i biancoverdi –. Non ho un bel ricordo del Castelfidardo perché con il Rieti perdemmo uno spareggio di Eccellenza, abbiamo ancora dei conti in sospeso».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: