Berretti: rissa e minacce, il surreale epilogo di Samb-Modena. Squalifiche e maxi multa per i rossoblù


La formazione di mister Paoloni rimedia una sconfitta contro il Modena, aggravata dei fatti extracalcistici che hanno contraddistinto una giornata nera. In arrivo una maxi ammenda…

Ha dell’incredibile quanto accaduto in seno alla gara del campionato nazionale Berretti, girone B. Stando al referto arbitrale redatto dal signor Marco Serenellini, per l’occasione coadiuvato da Daniele Fiammetta e Luca Giretti, il finale di gara tra il Modena e i padroni di casa della Samb sarebbe stato denotato da gravi episodi di violenza.

Sembrerebbe, infatti, che per buona parte della gara un tifoso, da dietro la rete del campo Europa, abbia minacciato l’allenatore ospite con un coltello. Non solo, dal triplice fischio in poi si sarebbe scatenata una maxi rissa senza confini che ha portato il Giudice Sportivo a calare la mannaia sulle due squadre. Ecco, di seguito, i punti del comunicato ufficiale:

Inibizione  a  svolgere  ogni  attività  in  seno  alla  F.I.G.C  e ricoprire cariche federali al dirigente Schedoni Fabrizio (Modena) fino a tutto il  15 marzo 2017 perché, già allontanato per condotta non regolamentare, al termine  della gara rientrava sul terreno di gioco e partecipava ad una rissa in corso di svolgimento tra tesserati delle due squadre. Tre gare effettive all’allenatore Di Donato Daniele (Modena) per aver colpito con uno schiaffo un calciatore  della squadra avversaria al termine della gara. Squalifica per due gare al calciatore Serroukh Mehdi (Modena) per  atto di violenza verso un avversario al termine della gara”. Sanzioni pesanti anche per la Samb: comminate quattro giornate al tecnico, mister Giordano Paoloni “perché al termine della gara cercava il contatto fisico con tesserati rincorrendo l'allenatore della squadra avversaria rivolgendogli frasi offensive”; tre giornate a Mattia Pesce “per aver colpito con un pugno al volto l'allenatore della squadra avversaria al termine della gara”; due giornate a Marco De Cosmi “per atto di violenza verso un avversario al termine della gara”. Come se non bastasse la società rossoblù è stata multata per 2mila euro: “per  mancanza di adeguata assistenza alla terna arbitrale all'arrivo all'impianto sportivo; perché un proprio sostenitore, durante la gara,minacciava pesantemente, anche esibendo un coltello, l'allenatore della società Modena rivolgendogli reiterate frasi offensive”. Per la cronaca: il match si è chiuso positivamente per il Modena che ha strappato tre punti ai rossoblù, ormai sempre più ultimi in coda al girone, con una doppietta di Caselli, già in rete nel 4 a 1 dell’andata. Per la Samb la marcatura porta la firma di De Cosmi.

Redazione

Commenti
Condividi questo post: