Bellomo: «Il secondo posto? Dura, ma è alla nostra portata»


Arrivare a gennaio e saper esser già incisivi e decisivi. C’è riuscito Perina, c’è riuscito Marchi, ci sta lavorando Stanco che, contro il Ravenna, ha realizzato il gol del momentaneo pareggio. Ad infilare il 2-1, invece, è arrivato l’altro acquisto di “riparazione”: Nicola Bellomo. La vittoria sul Ravenna della Samb e i risultati concomitanti permettono ai rossoblù di restare in seconda posizione distanziando la Reggiana di due punti (con i granata che hanno una partita da recuperare). Una corsa al secondo posto che poteva già essere chiusa e che poteva potenzialmente diventare una corsa alla vetta. Ma la Samb ha lasciato tanto per strada, troppo. La volontà dei rossoblù, però, è quella di ottenere la miglior posizione in chiave playoff come conferma Nicola Bellomo:

«Come dimostrano le ultime partite, possiamo giocarcela con tutti. – C’è la Reggiana che vuole insinuarsi – Contro i granata meritavamo di vincere. Al secondo posto ci facciamo più di un pensiero anche perché ci permetterebbe di partire avvantaggiati. I playoff sono una lotteria, ma noi abbiamo le qualità per essere fastidiosi. – Primo posto: un discorso chiuso? – Il Padova ha tanti punti di distacco ed è stata costruita per vincere. Ci abbiamo giocato contro e posso dire che avremmo potuto anche vincere e in quel caso sarebbe iniziato un altro campionato, magari loro si sarebbero intimoriti. È difficile se non impossibile, ma ci crediamo fintanto ci aiuta la matematica. Non abbiamo grossi rimpianti, quella con il Mestre è l’unica partita che abbiamo sbagliato. Un gol ci è stato annullato e uno è stato concesso in fuorigioco. Per come giochiamo noi ci sta che ci si sbilanci alla ricerca del pareggio e si rischi il raddoppio».

Condividi questo post: