Baldinini: «Non sono ammessi cali di concentrazione»


Il centrocampista romagnolo carica i compagni di squadra in vista del match contro il Matelica, ma segue le dichiarazioni di mister Palladini: «È una gara importante, ma non può essere decisiva»…

MATCH-POINT – Il distacco tra Samb e Matelica è importante: una vittoria rossoblù potrebbe spegnere le residue speranze degli uomini di Clementi di rincorrere il primo posto. Filippo Baldinini spiega come la Samb arriverà a giocarsi l'anticipo di sabato: «La squadra si sta preparando al meglio. Siamo tranquilli e consapevoli dei nostri mezzi. Sappiamo di incontrare una squadra forte e sarà una gara importante, non decisiva perché dopo ci aspettano altre nove gare e non sono ammessi cali di concentrazione. In caso di vittoria faremmo un bel passo in avanti, ma non è il caso di caricare più del dovuto la partita. – Il  rischio è quello di ripetere la gara contro il Monticelli, con una Samb confusa e povera nel gioco – Non c'è bisogno di caricare questa gara, abbiamo dimostrato di essere una squadra tosta. Il vantaggio dell'avere due risultati su tre a disposizione ce lo siamo creati noi durante il campionato, niente ci è stato regalato. Dovremo dimostrare di avere forza, consapevolezza e anche spensieratezza per gestirlo. Non esiste giocare per pareggiare, si cerca di dare il meglio in campo e se approcciata nel modo giusto arriva sempre il risultato. La nostra bravura sta anche nell'assorbire i diversi momenti nella gara.

MINACCIA BIANCOROSSA – Mancherà il giocatore simbolo di questo Matelica, colui che tira le fila del gioco in camp: Vittorio Esposito. «Esposito è un giocatore in grado di spostare gli equilibri di una partita, ma se si trovano in seconda posizione è perché ci sono tanti giocatori di valore:  saranno sicuramente in grado di metterci in difficoltà. Fare risultato pieno sabato sarebbe un importante segnale di forza che infonderebbe una certa tranquillità per affrontare le gare che restano. Come ogni vittoria sarebbe salutare, ma in questo caso un po' di più. – Il Matelica è una squadra dotata di buon palleggio, un gioco incisivo e tanti elementi importanti. – Si giocano il tutto per tutto, questa partita è molto più decisiva per loro che per noi, dovremo tenerlo presente. Si affrontano due squadre molto forti, sarà difficile trovare spazi perché sono partite preparate accuratamente durante la settimana che il più delle volte vengono decise da episodi, è la squadra che più ci crede e più cerca la vittoria quella che riesce a portare a casa il risultato».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: