Baldinini, goleador dal profilo basso: «Mi metto in coda al gruppo»


Iniziata ufficialmente la nuova avventura con la Samb del centrocampista, che nelle passate due stagioni ha messo a segno ben 17 reti. L’ex Forlì si è già allenato assieme ai suoi nuovi compagni…

NUOVO INIZIO – «Innanzitutto devo ringraziare la mia vecchia società, il Forlì per avermi permesso di iniziare questa nuova avventura a San Benedetto; poi, naturalmente, la dirigenza della Samb per aver creduto in me. In questo ritorno ci ho sperato tanto, anche se non avrei mai immaginato che sarebbe potuto avvenire in così poco tempo. Sono molto contento». E' iniziato così il Baldinini-bis a San Benedetto. Il centrocampista romagnolo, la presentazione, ha subito svolto il primo allenamento assieme ai nuovi compagni di squadra.

SUBITO AL LAVORO – Dopo sei mesi, dunque, Baldinini veste di nuovo il rossoblù. Ha quasi dell'incredibile il fatto che dei compagni che il “Baldo” aveva salutato in estate non ci sia stato più nessuno ad accoglierlo: ora è lui l'unico anello di congiunzione tra la Samb della passata stagione e quella del 2015/16. Una Samb che è stata già capace di solcare una netta differenza in classifica tra sé e le avversarie, anche grazie al rendimento dei suoi centrocampisti: Barone – al di là dell'errore dal dischetto contro la Recanatese – ha messo a segno 8 gol, Sabatino 4. Ma Baldinini, vero uomo squadra, sa già che un posto tra i titolari dovrà guadagnarselo col lavoro: «Il mister farà le sue scelte, io mi metto in coda al gruppo e vedremo se riuscirò a ritagliarmi qualche spazio». Certo è che se continuerà ad esprimersi come ha fatto nelle passate stagioni, Palladini avrà il suo bel daffare per tenere in panchina un giocatore che nel 2013/14 ha segnato 9 gol e nel 2014/15 ne ha fatti 8: altro che centrocampista!

Redazione

Condividi questo post: