Aridità respinge le critiche: «Sono mancati solo i risultati. Rinnovo? Alla Samb voglio dare ancora di più»


L’estremo difensore rossoblù fa scudo e analizza il delicato momento che sta vivendo con i compagni: «Siamo stati discontinui nei risultati, ma non è mancata la voglia di vincere»…

Chi la miglior visuale sul difficile momento della Samb è certamente, in campo e fuori, Vincenzo Aridità. Il portiere abruzzese affronta le questioni più delicate nello spogliatoio:

«Col mister ci confrontiamo sempre e analizziamo le cose dal punto di vista tattico e caratteriale. Dovremo venirne fuori tutti insieme pensando più al gruppo, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte. In queste ultime quattro partite abbiamo fatto due punti ed è mancato qualcosa. Non credo sia una questione di atteggiamento e a parte i primi minuti contro il Lumezzane la prestazione c’è stata. A volte le gli episodi hanno grande peso nei novanta minuti. Mentalmente c’eravamo sia a Bergamo che a Modena dove dovevamo gestire meglio la gara dopo il vantaggio. Ci sono tante componenti, e non possiamo sentirci appagati perché non abbiamo ancora raggiunto l’obiettivo. C'è da migliorare, già da domenica dove dovremo vincere per archiviare i playoff. Con tutte le difficoltà che abbiamo avuto, quello che manca, è proprio una vittoria importante».

Una discontinuità nel gioco e nei risultati quindi…

«Dopo una prestazione non brillante a Salò abbiamo fatto una partita eccellente contro la Reggiana e quest’anno ci è mancata tanto la continuità nei risultati. Ce lo diciamo spesso nello spogliatoio: non abbiamo ancora nulla in mano. Dobbiamo dare quello che è mancato nelle ultime tre partite già da domenica contro il Santarcangelo. Noi ci teniamo a far bene e ce lo meritiamo e per la strada che abbiamo fatto ci meritiamo i playoff».

Certamente una delle cause dello scarso rendimento nelle ultime gare potrebbe essere l'alta frequenza degli incontri, ben quattro nelle ultime due settimane:

«Le ultime quattro partite hanno stravolto il programma tipo, ma non è una scusante. Non c’è stata la solita brillantezza negli allenamenti. Gli avversari hanno avuto gli stessi impegni quindi non possiamo nasconderci dietro questi pretesti».

Il portiere è, solitamente, un solitario abituato a parlare poco. Far aprire Aridità non è facile ma un aspetto sul suo momento a San Benedetto e il recente rinnovo lo rivela:

«Mi auguravo una stagione così perché ho sempre dato tutto fino ad ora. So di poter dare anche di più alla Samb a livello personale. Il rinnovo è una grande soddisfazione e giocare in questo stadio, da avversario, è sempre stato fantastico. Non ho avuto dubbi sulla firma e quello che mi è piaciuto è l’aver appreso, dal presidente, che a livello umano crede in me. È bello che una società guardi prima l’uomo poi l’atleta».

Domenico del Zompo

Condividi questo post: