Ancona-Samb, le pagelle: Bacinovic, che qualità, ma Lulli è appannato


I voti ai rossoblù dopo la vittoria di Ancona: in difesa Radi aggiunge fisicità, Grillo soffre. centrocampo tra luci ed ombre. Mancuso non è super, ma comunque determinante…

ARIDITÀ 6

Nella prima frazione l’attenzione ai dettagli fa tutto e il portiere rossoblù si ritrova a dover rispondere a qualche modesto tentativo dorico, mentre nella ripresa, gol a parte, resta quasi spettatore.

RAPISARDA 6,5

Frediani è un cliente più che scomodo e il terzino ex Lumezzane deve ricorrere in qualche occasioni alle maniere forti per sprangargli la strada. Se sulla destra parti i pericoli sono pochi lo si deve al suo impegno.

DI PASQUALE 5,5

Per rialzare la testa dopo il flop col Santarcengelo Sanderra gli affianca Radi. Non sempre perfetto nella scelta dei tempi d’intervento, Paolucci lo mette a sedere in occasione del momentaneo pari anconetano.

RADI 6

Il ritorno da titolare, da ex ad Ancona, non è dei più facili. Con il passare dei minuti l’affiatamento con Di Pasquale migliora e si vede. L’esperienza è necessaria quando, nel finale, deve “sparecchiare” l’area.

GRILLO 5,5

Leggero sulla sinistra, Voltan lo mette in crisi e, forse complice una tenuta fisica ancora precaria, soffre le tante rincorse in chiusura. Nella ripresa Sanderra lo dispensa e dà spazio a N’Tow.

VALLOCCHIA 7

Lotta molto in mezzo al campo, ma non si risparmia quando c’è da accompagnare l’azione: la traiettoria che disegna per battere Anacoura è roba da emozioni forti, come dimostrano le sue lacrime.

BACINOVIC 7

Contrasto vinto con grinta a centrocampo, dribbling con veronica per liberarsi dell’avversario e lancio di trenta metri per Mancuso: nasce così l’azione del gol di Agodirin. Una perla che basta da sola per commentare la prestazione dello sloveno.

LULLI 5

L’errore che poteva pregiudicare la gara della Samb è il suo quando, ingenuamente, regala la palla a Paolucci. Corre e fa lavoro di quantità più che di qualità, affidando quest’ultimo impegno a Bacinovic.

MANCUSO 6,5

Pur non facendo nulla di trascendentale mette sempre in apprensione la difesa di De Patre. Nelle azioni che contano, poi, lui c’è sempre: preciso il cross che permette ad Agodirin di sbloccare il risultato.

SORRENTINO 5,5

Sembra scarico, forse anche per via di un utilizzo costante nelle ultime settimane. Nel primo tempo arriva con un attimo di ritardo su due cross molto invitanti in area dorica; suo, però, l’assist per Vallocchia in occasione del 2-1.

AGODIRIN 6,5

Il suo movimento continuo non dà punti di riferimento ad una difesa non certo granitica come quella dell’Ancona: alla prima chance interrompe un digiuno da gol che durava dalla trasferta di Fano.

N’TOW 6

Rileva Grillo a metà ripresa. Sulla fascia sinistra contiene a dovere gli attacchi confusi dell’Ancona e si concede un paio di cavalcate.

CANDELLORI S.V.

Un quarto d’ora nel nervoso finale di partita per il torello rossoblù, che nel finale sfiora anche il gol con una bella conclusione dal limite.

DI FILIPPO S.V.

Carramba! Torna finalmente in campo il centrale abruzzese, con Palladini titolare inamovibile ma finito nel dimenticatoio nel girone di ritorno. Nel recupero aggiunge centimetri in difesa.

Daniele Bollettini

QUI la cronaca di Ancona-Samb

QUI le parole di Fedeli dopo Ancona-Samb

Commenti
Condividi questo post: