Alvini: «Può darsi che ci sia stato fallo. Noi, però, bravi a crederci»



REGGIO AUDACE-SAMB 2-1, LA CRONACA

FEDELI: «PARTITA FALSATA DALL’ARBITRO»

MASSIMILIANO ALVINI (all. Reggio Audace): «Che cos’è la fortuna? È quando l’opportunità incontra la preparazione. Noi ci siamo creati questo calcio d’angolo e abbiamo trovato il gol. Abbiamo battuto una grandissima squadra facendo la più grande impresa di quest’anno. Solo io conosco le condizioni dei miei calciatori e come sono arrivati a questa partita. Questo è: c’è da dare grandissimo merito ai miei perché è una vittoria di valore. Noi avevamo qualche acciacco e qualche problema, ma siamo sempre stati in partita e non abbiamo mai mollato. L’abbiamo vinta perché ci abbiamo creduto. Sull’episodio del gol può darsi ci fosse fallo, perché ho sentito questi commenti. Se l’arbitro non l’ha dato vuol dire che non l’ha ravveduto. Io mi concentro sul fatto che ci abbiamo creduto. Mi dispiace per la Samb, per Montero, perché oggi alla fine il risultato giusto poteva essere un pareggio. Purtroppo gli arbitri sbagliano e spesso lo fanno in buona fede. Spesso ci è successo in questa stagione. Chi deve vincere questo campionato sono Padova, Vicenza, Feralpisalò e Sudtirol hanno qualcosa in più in organico rispetto alle altre. Io e Montero non abbiamo litigato, ma in occasione del gol della Samb c’era un nostro giocatore a terra. Io non mi sono rivolto a lui direttamente, ma ho detto “Potevano buttarla fuori” e poco dopo quando è successo a noi con un giocatore della Samb a terra mi ha risposto: “Visto? La ruota gira”. Volevamo vincere a tutti i costi, resta il fatto che questa è un’impresa da costruire».


Condividi questo post: