Alvini: «Ai miei faccio i complimenti, non è mai facile affrontare la Samb»


L’allenatore dell’Albinoleffe dopo lo 0-0 di Bergamo: «Partita molto combattuta a centrocampo. Samb bene nel primo quarto d’ora nella ripresa, ma noi abbiamo chiuso in crescendo»…

MASSIMILIANO ALVINI (Allenatore AlbinoLeffe): «La Samb ha fatto bene nel primo quarto d’ora del secondo tempo dove con qualche tiro in porta di Lulli ci ha creato non pochi problemi. Abbiamo finito in crescendo e mi aspettavo un calo fisico visti i tanti impedimenti fisici che abbiamo avuto ultimamente. Ai miei devo fare i complimenti perché giocare contro la Samb non è mai facile. Il mio collega non poteva disporre di Mancuso e Bacinovic, la partita non è stata eccezionale dal punto di vista tecnico, ma molto combattuta, specie in mezzo. Non sono scontento specie delle letture in ambito tattico e il pari è un risultato giusto che accettiamo con piacere. Ci siamo salvati, oggi, e se ci ritagliassimo un posto nei playoff faremmo un grande risultato. Questo è un girone difficile e in questi casi la differenza la fa la qualità della rosa e ci sono alcune società dotate di individualità importanti. Il campionato lo sta vincendo la squadra migliore con Inzaghi che ha saputo dare una grande organizzazione al Venezia: gioca un buon calcio ed è in finale di Coppa Italia. Squadre come Bassano, Sudtirol e Feralpisalò potevano chiudere più in alto mentre devono accontentarsi di una posizione che non rispecchia, magari, le loro qualità».

Domenico del Zompo

 

QUI la cronaca di Albinoleffe-Samb

QUI le parole del d.g. Gianni dopo la partita

Condividi questo post: