Altro che «attaccante ombra», adesso Mancuso non si ferma più


L’esterno di Ottavio Palladini si gode la seconda piazza nella classifica marcatori condividendola con Gliozzi, Guerra e Nocciolini. Altro che “attaccante ombra”…

Dopo Samb – Parma, a prescindere dalle polemiche che ne hanno fatto seguito, c’è un dato che emerge prepotentemente ed è quel Mancuso nel tabellino marcatori. Pur non essendo un calciatore particolarmente incline al gol fino ad ora è riuscito ad ottenere risultati eccellenti, col numero 7 sulle spalle in maglia rossoblu.

PRECEDENTI – La miglior stagione dell’attaccante milanese è stata in Serie D, al Pizzighettone, dove ha realizzato 11 reti in 37 partite. Trasferitosi nel 2012 alla Carrarese è riuscito a segnare 11 gol in due stagioni (54 presenze). Con gli apuani ha fato registrare il suo record personale in Lega Pro: 8 reti. Prima di arrivare alla corte di Palladini ha avuto modo di giocare in B con il Cittadella, 14 partite e nessun gol, poi è tornato in Lega Pro, sponda Catanzaro, con 5 reti in 50 matchs.

STRABILIANTE – L’avvio di stagione in rossoblu è molto più che positivo e Mancuso è capace di trovare la via del gol in ogni gara. Cuore, grinta e polmoni per un giocatore che, prima di tutto, ha dimostrato di essere una faticatore. Fino ad ora ha messo a segno 4 reti giocando 529 minuti, per gli statistici più accaniti vuol dire una rete ogni 132 minuti circa. Particolare predilezione l’ha dimostrata per le reti al Riviera, gli piacerà sentire la bolgia rossoblu che esplode al gol…

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: