Al Recchioni la luce c’è, ma la Samb è al buio: passa la Fermana 2 a 0


FERMANA – SAMB 2-0
24’pt Cremona, 47’ Iotti

LE FORMAZIONI
FERMANA (4-3-3): Valentini; Iotti, Comotto, Gennari, Sperotto; Misin (48’st Clemente), Grieco, Urbinati; Petrucci, Cremona (27’st Lupoli), Sansovini (40’st Benassi). A disp. Ginestra, Forò, Gasperi, Franchini, Clemente, Acunzo, Maurizi, Ciarmela, Doninelli, King. All. Destro.
SAMB (4-3-3): Aridità; Mattia, Conson, Patti, Tomi; Damonte, Bacinovic (35’st Sorrentino), Vallocchia (26’st Bove); Di Massimo (40’st Troianiello), Miracoli, Valente (40’st Esposito). A disp. Pegorin, Ceka, Gelonese, Miceli, Di Pasquale, Rapisarda, Candellori, Di Cecco. All. Moriero.
ARBITRO: Zingarelli di Siena (De Palma-Abruzzese).
AMMONITI: 5’st Iotti, 7’st Vallocchia, 16’st Tomi, 20’st Conson, 31’st Bove, 37’st Grieco, 47’st Aridità.
ANGOLI: 4-5.
RECUPERI: 1’-6'.
NOTE: Cielo sereno, 15 gradi circa. Terreno di gioco in discrete condizioni. Samb in completo nero, gialloblù la Fermana. Si riparte dal 31’ minuto, calcio d’angolo per la Samb.

Messa la parola fine a quello che è stato il più lungo incontro di questa stagione. A Fermo la Samb capitola contro una Fermana formato muro di gomma. Brutto stop per i rossolbù…

FERMANA – SAMB 2-0
24’pt Cremona, 47’ Iotti

LE FORMAZIONI
FERMANA (4-3-3): Valentini; Iotti, Comotto, Gennari, Sperotto; Misin (48’st Clemente), Grieco, Urbinati; Petrucci, Cremona (27’st Lupoli), Sansovini (40’st Benassi). A disp. Ginestra, Forò, Gasperi, Franchini, Clemente, Acunzo, Maurizi, Ciarmela, Doninelli, King. All. Destro.
SAMB (4-3-3): Aridità; Mattia, Conson, Patti, Tomi; Damonte, Bacinovic (35’st Sorrentino), Vallocchia (26’st Bove); Di Massimo (40’st Troianiello), Miracoli, Valente (40’st Esposito). A disp. Pegorin, Ceka, Gelonese, Miceli, Di Pasquale, Rapisarda, Candellori, Di Cecco. All. Moriero.
ARBITRO: Zingarelli di Siena (De Palma-Abruzzese).
AMMONITI: 5’st Iotti, 7’st Vallocchia, 16’st Tomi, 20’st Conson, 31’st Bove, 37’st Grieco, 47’st Aridità.
ANGOLI: 4-5.
RECUPERI: 1’-6'.
NOTE: Cielo sereno, 15 gradi circa. Terreno di gioco in discrete condizioni. Samb in completo nero, gialloblù la Fermana. Si riparte dal 31’ minuto, calcio d’angolo per la Samb.

La Samb ha fretta di recuperare lo svantaggio ma i padroni di casa al 41’ vanno vicini al raddoppio. La fortuna sorride a Sansovini sull’out destro ed esce palla al piede dopo un contrasto con Mattia. Il cross dell’ex Teramo è teso e trova la testa di Petrucci che devia. La conclusione sorvola di pochissimo la traversa. I rossoblù non stanno a guardare e Bacinovic si incarica di disegnare le geometrie e al 40’ fa tremare le gambe alla difesa avversaria. L’imbucata dello sloveno libera diverse soluzioni: nell’arco della stessa azione la palla arriva a Valente che prova a metterla in mezzo, Valentini respinge. Ancora Bacinovic appoggia verso Valente che perde il contrasto con Sperotto. Ripartenza di carattere della Samb in una situazione decisamente atipica.
Il secondo tempo si apre con un Di Massimo “on fire”: ruba palla sull’out di centrocampo e dopo l’appoggio di Damonte scappa sulla fascia destra dove si accentra subendo fallo. Zingarelli sembra un po’ in crisi: Petrucci scappa via dopo aver recuperato una palla persa in attacco dalla Samb. Cade dopo un contrasto con Di Massimo e l’arbitro ammonisce Vallocchia. Mah. Il gioco è frammentario: i padroni di casa soffrono di svenimento facile e a Bacinovic e compagni risulta difficile imbastire qualcosa. Al 14’ Miracoli cade in area sugli sviluppi di un corner, Zingarelli non se la sente di fischiare a favore della Samb. Petrucci scappa al 16’ sulla fascia e Tomi lo insegue, atterrandolo sull’esterno della trequarti. Anche Conson finisce sul taccuino dei cattivi: sbaglia l’uscita dalla zona di pressing la Samb, Bacinovic regala il possesso a Sansovini che il difensore partenopeo deve atterrarlo al limite.  Batte lo stesso Sansovini, palla sulla barriera poi in angolo. Sugli sviluppi Misin incrocia col mancino al volo, palla alta di pochissimo. Azione clamorosa al 34’ con una serie di scambi al limite tra Miracoli e Di Massimo, la sfera arriva a Valente che prova la botta ma colpisce Damonte, in fuorigioco. Tutti avanti e rossoblù sbilanciatissimi con il solo Aridità a difesa della metà campo. Che errore a partita quasi finita. Azione di calcio d’angolo per i rossoblù: va Patti, palla messa fuori area. Scappa via Petrucci in solitaria, si ritrova davanti ad Aridità che compie un miracolo, ma non può nulla su Iotti. La Samb ha combattuto come e dove ha potuto. Lo svantaggio ha inciso non poco e gli uomini di Moriero capitolano all’unica vera occasione dei padroni di casa.

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: