Ahi Grotta, altra sconfitta: il Trodica passa di misura


GROTTAMMARE – TRODICA 0 – 1

MARCATORI: 8'st Carboni.

 

LE FORMAZIONI

GROTTAMMARE: Beni, Di Natale, Gentile, Gibbs, Veccia, Filipponi, Morlacco (18'st De Panicis), Travaglini, Palandrani, Valentini, Cameli (34'st Avellino). A disposizione: Zappasodi, Gregori, Malavolta, Cappotti, De Cesare. Allenatore: Vagnoni.

TRODICA: Zallocco, Massi (24'st Agostinelli), Polinesi, Berardini, Ortolani, Mengo, Mandorlini, Carboni, Dell'Aquila, Santoni (47'st Di Francesco), Rombini (27'st Minnucci). A disposizione: Bonifazi, Castracani, Pandolfi, Lambertucci. Allenatore: Morreale.

ARITRO: Manuel De Luca (Principi-Viviani)

AMMONITI: Veccia, Valentini, Dell'Aquila, Gentile, Mengo, Berardini.

ANGOLI: 3-5.

RECUPERI: 1' – 4'.

NOTE: Spettatori 100 circa.

Secondo ko consecutivo per i ragazzi di mister Vagnoni, che in casa pagano il gol di Carboni, arrivato ad inizio ripresa. Per la squadra di Morreale si tratta della prima vittoria in campionato…

GROTTAMMARE – Secondo stop consecutivo per il Grottammare che cede col minimo scarto al Trodica il quale conquista la prima vittoria stagionale. Gli uomini di Morreale hanno colpito nei primi minuti del secondo tempo con Carboni su azione da corner. La cronaca vede il primo quarto d'ora privo di emozioni poi al 15' Santoni crossa verso Dell'Aquila che non arriva d'un soffio al colpo di testa. Al 18' è Palandrani a colpire di testa ma per Zallocco è facile. Al 24' Veccia serve Cameli che tira a botta sicura ma non centra la porta. Nella ripresa il Trodica sblocca subito il risultato: corre il 9' quando Santoni calcia un corner, Gentile prolunga la traiettoria del pallone ma proprio sui piedi di Carboni che stoppa di sinistro, rientra sul destro e batte Beni sul primo palo. La reazione del Grottammare è veemente e al 12' Valentini colpisce un clamoroso palo. Al 16' Santoni potrebbe chiuderla ma sbaglia la mira da favorevole posizione. Gli ultimi minuti vedono un Grottammare all'arma bianca ma non riesce a mettere dentro la palla del pari.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: