Agnonese e Vastese abbozzano la fuga con il Matelica tramortito. Chieti, buio pesto


La sesta giornata del girone F di Serie D riserva non poche sorprese come la caduta casalinga della squadra di Clemneti (che ora rischia molto). Né vincitori né vinti tra Monticelli e Civitanovese…

CAMPOBASSO – ALFONSINE 3-0
Non passa l’Alfonsine al Selvapiana dove i padroni di casa si impongono con un perentorio 3 a 0 sinonimo di una partita giocata perfettamente. Apre le danze Martinelli al 44’, esordio e gol per il giovane difensore, mica male… Nella ripresa largo al gioco spumeggiante dei padroni di casa che poi passano prima all’83’ con Soudant e dieci minuti dopo con Simone Fioretti, secondo gol in tre gare.

FERMANA – SAN MARINO 1-0
Colpaccio della Fermana che con la vittoria casalinga sul San Marino si porta in terza posizione, ad un punto da Vastese e Agnonese e mettendosi di prepotenza davanti al Matelica. A risolvere la gara è la zampata del solito Marolda, sempreverde bomber di categoria, che regala tre punti ai suoi.

MATELICA – VASTESE 0-2
Male male per la squadra di Canil che si fa imporre una dolorosa sconfitta dagli abruzzesi della Vastese che regalano una bella soddisfazione al centinaio di tifosi accorsi al seguito. Prove tecniche di fuga per la Vastese che passa prima con Prisco in chiusura di primo tempo e chiude con Bartoli a due minuti dal termine del match.

MONTICELLI – CIVITANOVESE 1-1
Tornano al Del Duca gli ascolani, dopo giornate passate a migrare di stadio in stadio. Tra i pali ascolani va Marani, vecchia conoscenza dalle parti di San Benedetto. Passano gli ospiti al 26’ con un rigore di Negro, procurato da un fallo di Terrenzio. Il pari porta la firma dell’ex Samb e Civitanovese Forgione, al 43’.

OLYMPIA AGNONESE – CHIETI 2-1
Doveva essere una passeggiata di salute, ma rischiava di tramutarsi in una clamorosa debacle la gara contro il distrutto Chieti, consumato da una crisi societaria e di risultati. Dopo un primo tempo piuttosto equilibrato, con i padroni di casa comunque più veementi, nella ripresa arriva a sorpresa il vantaggio di Faella. Reagiscono i molisani che prima vanno al pari con Di Federico al 72’ poi trovano la vittoria al 90’ con Demoleon.

PINETO – SAMMAURESE 2-4
Tra i  padroni di casa fa subito il suo esordio Ragatzu, ex Cagliari, che trova pure il gol. Con ordine: avvio potente della Samm che va in vantaggio con Rosini al quarto d’ora, Peluso bissa e fa doppietta (al 36’ e al 47’), inframezzata dalla rete di Esposito al 47’. Al 57’ ancora ospiti con Bonandi. Ragatzu chiude al 60’ per il definitivo 2 a 4.

RECANATESE – SAN NICOLO’ 0-3
Non è “il dolce naufragar” di leopardiana memoria per la Recanatese che, tra le mura amiche, vede imporsi perentoriamente il San Nicolò di Epifani. È stata una superiorità mai parsa in dubbio con il primo vantaggio firmato da Traini dopo venti minuti di gioco, gli fa eco Massetti al 36’. Chiude le danze Moretti al 75’.

ROMAGNA CENTRO – JESINA 3-0
Leoncelli non pervenuti nell’incontro contro il Romagna Centro che impiega, in ogni caso più di un’ora per imporsi. Al 70’ rompe gli equilibri D’Elia con Ferri che infila una doppietta al 75’ e al 92’.

VIS PESARO – CASTELFIDARDO 4-2
A Pesaro va in scena una gara dov’è difficile annoiarsi con due doppiette, il vantaggio dei padroni di casa, il pari e la vittoria finale. Apre Costantino al 9’ e bissa otto minuti dopo. Il Castelfidardo torna in campo con maggior determinazione e dopo pochi minuti accorcia subito con Maisto a cui replica Filipponi al 74’. Doccia fredda di Falomi che in sei minuti sbarazza gli avversari con l’altra doppietta.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: