Adesso Palladini alza l’asticella: «In trasferta è ora di tornare a fare risultato»


Dopo le cadute di Reggio e Bassano, Ottavio il Condottiero vuole riportare la sua Samb a macinare punti fuori da San Benedetto: «Convinti dei nostri mezzi possiamo battere tutti»…

A qualche ora dalla partenza alla volta di Brescia, dove la Samb passerà la notte prima di arrivare a Lumezzane, Ottavio Palladini ha guidato la rifinitura dei suoi. Fuori dalla lista convocati, Ferrario, è ancora alle prese con un fastidioso infortunio al tendine. Sarà una gara difficile, da prendere con le molle:

«Deve scendere in campo una Samb che, fin dal primo minuto, abbia il giusto atteggiamento. Incontreremo una squadra giovane che in casa ha messo in difficoltà tutti, composta da buone individualità e con giocatori importanti. Le ultime due trasferte ci hanno visto uscire sconfitti quindi dobbiamo tornare a fare risultato fuori dal Riviera».

Il maltempo previsto non semplifica il lavoro degli undici in campo:

«Il terreno di gioco potrebbe essere appesantito e le condizioni meteo previste sono pessime. In questi casi non si può pensare di schierare un attacco "leggero", ci sarà un centravanti di ruolo».

Fioretti o Sorrentino, quindi, e in difesa si potrebbe rivedere Radi o Mori, insieme a Di Pasquale:

«Molto dipenderà dalle condizioni del terreno di gioco. Si rischierà di alzare molto la palla e affrontare la gara con una difesa di giocatori alti potrebbe aiutare. Sorrentino e Fioretti hanno caratteristiche simili anche su terreni particolarmente pesanti».

Non è certo in discesa, il campionato, ma gli impegni che attendono la Samb non sono certo insormontabili. C'è da mettere fieno in cascina nel forcing finale del girone d'andata:

«Mentalmente stiamo bene e vogliamo fare punti per chiuderlo nel migliore dei modi. Possiamo fare bene con qualsiasi squadra, dobbiamo essere convinti dei nostri mezzi».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: