Adesso è «Rigore per la Samb». Pro e contro: stesso numero di penalty per i rossoblù


Inizio di stagione nel segno del rigore per la Samb, che si è vista assegnare a favore e contro lo stesso numero di penalty. E ora le polemiche post Parma e Venezia sembrano più lontane…

QUANTI RIGORI – Un inizio di stagione nel segno del calcio di rigore. Per ben sette volte la Samb si è vista assegnare contro una massima punizione in queste prime undici giornate di campionato (qui trovate il report di tutti i rigori fischiati contro i rossoblù): un numero molto alto, che talvolta non viene raggiunto nemmeno nell’arco di un’intera stagione; per questo, e per alcune scelte arbitrali piuttosto dubbie, la società di viale dello Sport ha alzato la voce nelle ultime settimane. Quella che riguarda i calci di rigore, però, è una statistica perfettamente proporzionata se rapportata alla Samb.

#RIGOREPERLASAMB – Sette, infatti, sono anche i calci di rigore che la squadra di Palladini si è vista assegnare a favore: penalty, tra l’altro, tutti trasformati rispetto a quelli a sfavore (5 gol su 7, con gli errori di Ferrari del Venezia e Gliozzi del Sudtirol). L’ultimo rigore fischiato in favore della Samb è stato quello nel match contro la Feralpi Salò, contestato dal tecnico dei bresciani Asta. Sarà anche per questo che le polemiche per gli scontri ravvicinati con Parma e Venezia (finiti entrambi 2-2) sembrano un po’ più lontani, così come gli hashtag #rigoreperilparma e #rigoreperilvenezia lanciati dai tifosi rossoblù. Spesso nel calcio si dice che buona e cattiva sorte si bilanciano nel confuto di un’intera stagione, così vale anche per gli eventuali torti arbitrali. Chissà se la Samb può vantare ancora un credito con la Dea Bendata.

Redazione

Condividi questo post: