Acori applaude l’avversario: «Samb signora squadra, ma noi ingenui»



LEONARDO ACORI (All. Rimini): «Abbiamo regalato una punizione che non dovevamo regalare, loro l’hanno battuta in velocità e ci hanno sorpreso. Il portiere poi ha cercato di uscire ma è andato addosso all’avversario e non ha potuto fare altro. Per andare oltre il nostro livello si deve fare qualcosa in più anche in trasferta. Il pareggio sarebbe stato oro perché la Samb è una signora squadra e con Stanco diventa ancora più completa. Oggi, con più calma e raziocinio, avremmo potuto impegnare di più la difesa avversaria. Siamo stati puniti su un episodio, come spesso succede nel calcio».


Condividi questo post: