A Mantova per spezzare il digiuno: Samb senza vittoria da due mesi


In casa dei biancorossi i rossoblù arriveranno a distanza di 62 giorni dall’ultimo successo: nelle ultime sette partite soltanto quattro pareggi e tre sconfitte…

Sessantadue giorni senza vittorie. Tra crisi di risultati e pausa post-natalizia il digiuno di successi della Samb ha superato i due mesi: più di una quaresima. La trasferta di sabato pomeriggio in quel di Mantova per i rossoblù del neo allenatore Stefano Sanderra è l’occasione giusta per interrompere una preoccupante striscia negativa.

LA CRISI – Proprio in trasferta la Samb ha ottenuto il suo ultimo successo in campionato: a Lumezzane, il 20 novembre 2016. Prestazione non esaltante quella fornita nella Val Gobbia dai rossoblù, ma comunque sufficiente per portare a casa i tre punti grazie all’autorete di Bonomo. Quella del Tullio Saleri era la terza vittoria in quattro partite, ma da lì in poi i ragazzi allenati da Ottavio Palladini hanno fatto registrare una progressiva involuzione: quattro punti (frutto di altrettanti pareggi) in sette gare, le amare sconfitte casalinghe contro Ancona e Maceratese e, ad inizio 2017, le dimissioni di Palladini.

RIPARTIRE SUBITO – A rinfrancare un ambiente depresso da questa crisi di risultati ci ha pensato negli ultimi giorni il calciomercato, anche se bisognerà ancora attendere un po’ prima di vedere Rafael Lopes con la sua prima maglia italiana ed il centrocampista d’esperienza richiesto da Sanderra deve ancora arrivare. Per la Samb, però, è arrivato il momento di interrompere il digiuno: a Mantova si deve riprendere la corsa di inizio stagione.

Redazione

Commenti
Condividi questo post: