Samb-Teramo, LE PAGELLE. Bellomo, Di Ma, Stanco: qualità e carattere in campo


PERINA                                           7,5

Quando il Teramo bussa alla sua porta, è pronto a chiudergliela in faccia: reattivo sul tiro di Bacio Terracino prima della pausa, superbo quando – nella ripresa – si oppone alla punizione di Panico e alla ribattuta di Milillo.

MATTIA                                          6,5

È lui la sorpresa di giornata a guardare la formazione iniziale, schierato dal primo minuto al posto di Conson. Autore di una prestazione più che sufficiente, senza errori. Concreto.

MICELI                                            6,5

Nonostante l’assenza di un big come Conson, dirige il trio difensivo con autorità, anche quando ad inizio ripresa il Teramo produce il massimo sforzo nel tentativo di rimettersi in partita. Domina sui palloni alti.

PATTI                                              6

Gara senza pecche per l’esperto difensore siciliano, un po’ in sofferenza soltanto nella ripresa sulle incursioni di Ventola.

RAPISARDA                                    7,5

Riecco il vero Rapisarda, trattore irrefrenabile che ara la fascia dal primo all’ultimo minuto. Pronti via è perfetto nell’inserimento sul cross al bacio di Bellomo, poi sfiora anche la doppietta in un paio di circostanze. Back in town.

MARCHI                                          6,5

Primo tempo alla Marchi: tanta sostanza in mezzo al campo, con tackle e palloni recuperati che permettono a Bellomo e compagni di essere freschi e pericolosi negli ultimi metri. Peccato che debba lasciare a metà contesa; per lui si teme anche uno stiramento.

GELONESE                                      6

Bravo a stoppare gran parte delle iniziative ospiti, va un po’ in affanno quando nella ripresa gli mancano i polmoni del collega urbinate. La sua prova è comunque positiva.

TOMI                                               6,5

Insignito dei gradi di capitano, inizia la partita spingendo costantemente sulla fascia sinistra; col passare dei minuti, però, deve guardarsi dalle offensive di Ventola, tra i più pericolosi degli ospiti.

BELLOMO                                       7,5

I tessuti di vario genere quelli che vengono filati dal centrocampo della Samb vengono trasformati in seta dalle sue giocate. Di alta qualità le giocate per Rapisarda e Stanco, due assist che valgono due gol pesantissimi.

DI MASSIMO                                 7,5

Nella corrida che può rappresentare un match come Samb-Teramo lui è un toro che indossa un paraocchi (bianco)rosso. Indomabile nel primo tempo: dai suoi break nascono i gol di Rapisarda e Stanco. In leggera flessione nel secondo tempo, ma comunque on fire.

STANCO                                          7

Si muove su tutto il fronte offensivo giocando il pallone sempre con qualità anche fuori dall’area di rigore, come quando serve Bellomo nell’azione che sblocca l’incontro.

BACINOVIC                                    5,5

Prende il posto di Marchi, probabilmente non al meglio delle condizioni, si fa notare per qualche giocata un po’ troppo elaborata. Non brillante.

CANDELLORI                                  6

Con Bacinovic dentro dal primo minuto del secondo tempo, entra per aggiungere qualcosa sul piano atletico in mediana.

VALENTE                                        6,5

Appena entrato si fa vedere con qualche spunto dei suoi e con un bel tiro al volo, respinto da un buon intervento di Calore.

MIRACOLI                                      6

Fa il suo nel finale di gara, quando prende il posto di Stanco e gioca qualche pallone interessante in appoggio per i compagni.

CONSON                                        S.V.

Fa specie vederlo in campo soltanto da subentrante; nei minuti finali dà il suo bel contributo in fase difensiva, interrompendo diverse azioni biancorosse.

Daniele Bollettini