Grottammare ripreso dal Porto Sant’Elpidio: 1-1 al Pirani. LA CRONACA


GROTTAMMARE-PORTO SANT’ELPIDIO 1-1
GROTTAMMARE: Beni, Valentini (40’st Avellino), Vallorani, Palladini, Vespasiani (35’st Orsini), Carminucci, De Cesare, Traini, Ludovisi (27’st Iovannisci), Jallow (17’st De Panicis), D’Angelo. A disp. Ciarrocchi, Ioele, Cameli. All. Manoni.
PORTO SANT’ELPIDIO: Melillo, Castracani, Stortini, Nicolosi, Marozzi (42’st Ribichini), Mengo, Giacomozzi (4’st Zira), Chiappini, Galli, Cingolani (10’st Cuccù), Islami. A disp. Faini, Marconi, Marcantoni, Carafa. All. Morreale.
Arbitro: Serafino Marchei di Ascoli Piceno (Galieni-Amorello).
Reti: 19′ Ludovisi, 14’st Galli
Note. Spettatori: 200 circa; ammoniti: Galli, Palladini, Zira, Cuccù; angoli: 0-4; recupero: 1’+4′.

Termina senza vincitori nè vinti la sfida tra il Grottammare e il Porto Sant’Elpidio dell’ex Morreale. Un risultato sostanzialmente giusto al termine di una gara non spettacolare e condizionata dalle pessime condizioni del terreno di gioco che non ha permesso particolari giocate. Entrambe continuano la corsa verso i rispettivi obiettivi. L’inizio è degli uomini di Morreale che confezionano due buone occasioni con Islami e Cingolani senza, però, riuscire a concretizzare. Nel loro momento migliore arriva il vantaggio del Grottammare: Palladini calcia una punizione dalla trequarti pescando la testa di De Cesare che rimette la palla verso il centro dove Ludovisi è lesto a mettere dentro da buona posizione. Il Porto Sant’Elpidio ci mette un pò a riorganizzarsi ma confeziona altre due situazioni pericolose con Mengo e Galli disinnescate dalla difesa di casa. Nella ripresa, al 14′, arriva il meritato pari ospite: il neo entrato Cuccù serve Galli che approfitta di una indecisione difensiva e beffa Beni con un tocco sottomisura.

Enrico Tassotti

CHIUDI