Fantasia e coraggio, Bellomo ha stregato la Samb. «E non sono ancora al meglio»


Nonostante l’appuntamento con la prima vittoria del 2018 sia stato rimandato ancora una volta per la Samb, sono stati diversi gli aspetti positivi della partita di sabato pomeriggio contro la Reggiana. Tra questi, certamente, c’è l’apporto di Nicola Bellomo alla causa rossoblù. Il centrocampista barese, contro Gubbio e Padova, aveva già dato qualche saggio della sua qualità, ma di fronte agli emiliani di Eberini ha sfornato una prestazione maiuscola, soprattutto nel primo tempo. Le sue giocate hanno innalzato il tasso di qualità in mezzo al campo e quando è riuscito a scambiare in rapidità con Esposito (un altro che con il pallone è in buona confidenza) sono venute fuori delle magie calcistiche. Un ambientamento rapido e positivo che – dopo lo 0-0 con la Reggiana – è stato commentato così dal diretto interessato: «Sono contento di trovarmi qui e so di poter dare tanto a questa squadra. Non sono ancora al meglio della condizione, anche perché ad Alessandria ho vissuto dei mesi un po’ difficili: nelle gambe non ho ancora i 90 minuti, ma continuerò a lavorare per migliorarmi».

 

Redazione

CHIUDI