Una prodezza di Veccia regala il derby al Grottammare


GROTTAMMARE – PORTO D'ASCOLI 2 – 1

MARCATORI: 14'pt De Panicis, 35'pt Bolzan, 30'st Veccia.

 

LE FORMAZIONI

GROTTAMMARE: Beni, Palandrani, Gentile, Gibbs, Di Natale, Filipponi, Travaglini (14'st Morlacco), De Cesare, De Panicis (22'st Cameli), Veccia. A disposizione: Zappasodi, Avellino, Cappotti, Gregori, Rosati. Allenatore: Vagnoni.

PORTO D'ASCOLI: Capriotti, Leopardi, Viti, Gabrielli, Ciotti, Sensi, Cingolani (14'st Rosa), Tedeschi, Candellori, Bolzan (26'st Nepa), Biancucci. A disposizione: Cinaglia, Grossetti, Tommasi, Donzelli, Quinzi, Rosa. Allenatore: Filippini.

ARBITRO: Andrea Beretta di Monza (Pizzuti-Bejko).

ESPULSO: 44'st Gibbs.

AMMONITI: Di Natale, Rosa, Veccia, Beni.

ANGOLI: 1 – 8.

RECUPERI: 1' – 4'.

NOTE: presenti circa 100 spettatori.

Il confronto tra Grotta e Porto d’Ascoli finisce 2-1. Al «Pirani» sblocca De Panicis, a dieci dall’intervallo pareggia Bolzan, poi una bordata dell’attaccante dai trenta metri vale i tre punti…

GROTTAMMARE – Il Grottammare vince il derby della Riviera delle Palme contro il Porto D'Ascoli grazie ad un eurogol nella ripresa di Veccia dopo che il primo tempo si era chiuso sull'1-1.

La cronaca parte col il vantaggio del Grottammare: corre il 14' quando un bellissimo lancio di Travaglini pesca De Panicis che in diagonale fa secco Capriotti. Gli uomini di Vagnoni spingono ancora e Travaglini ha la palla del raddoppio ma il suo tiro sfila a fil di palo. Al 35', un po' a sorpresa, arriva il pari ospite: Leopardi serve Bolzan che con un tocco delizioso anticipa Beni in uscita e mette dentro a porta vuota. Un minuto dopo lo scatenato De Panicis crossa verso Travaglini ma Ciotti è bravo ad anticiparlo in corner. Nella ripresa entra in campo un PDA più volitivo e già al 1' Bolzan ci prova di esterno con la palla che finisce fuori di un niente. Al 10' Biancucci spara in bocca a Beni poi al 18' Rosa ha sulla testa la palla del vantaggio ma la sbaglia. Al 24' ci vuole un grande Beni a dire no sul tentativo di Ciotti poi, al 30', Veccia tira fuori dal cilindro un tiro dai 30 metri che si insacca all'incrocio.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: