Un calo inevitabile: dentro Fermana-Samb


Di fronte ad una squadra più rodata e con almeno due settimane in più di preparazione, i rossoblù non potevano non pagare le fatiche del primo tempo nella ripresa…

Sembrava troppo bello per essere vero. La Samb in vantaggio per 3 – 1 al “Recchioni” al termine di un primo tempo maestoso, giocato su ritmi altissimi con i rossoblù raramente in sofferenza. Troppo bello considerando che si affrontavano da un lato una squadra che ha confermato in blocco l'organico della scorsa stagione e rinforzatasi a dovere sul mercato; dall'altro una che ad oggi è ancora un cantiere aperto e che ha iniziato la preparazione in netto ritardo rispetto ai rivali. Un calo fisico, per la squadra di Beoni, era inevitabile. Sin dai primi minuti della ripresa, infatti, i rossoblù hanno patito le fatiche del primo tempo (basti vedere l'affaticamento accusato da Sabatino), concedendo campo alla banda di Jaconi. L'espulsione di Pezzotti, poi, ha fatto il resto e alla fine il pareggio di Fermo può essere visto anche in maniera positiva.

Redazione

Condividi questo post: