Triestina, il presidente critica il gioco… e Sannino si dimette


Colpo di scena, dopo Salò, pure a Trieste. La bora non porta via l’astio e così dopo le esternazioni del presidente in merito al gioco espresso nelle scorse settimane, il tecnico ha rassegnato le dimissioni. La Triestina era stata ripescata in estate e Sannino beneficiava di un contratto in scadenza nel 2019. Qualcosa non è andato, qualcosa non ha funzionato, fatto sta che dopo il 3-1 rifilato al Renate l’allenatore ha lasciato le redini a Nicola Princivalli che sarà il traghettatore. Samb e Triestina si incontreranno nell’ultimo turno del campionato.

Redazione

Condividi questo post: