Titone inarrestabile: «Voglio ancora più gol e vincere il campionato»


Il capocannoniere della Samb trova nel Fano l’avversario più temibile, ma si allinea al discorso di tecnici e compagni «La Samb deve pensare soltanto a se stessa»…

TRAFERTA DIFFICILE – Eguagliato il record personale, Mario Titone guarda avanti. Domenica la Samb andrà di scena a Castelfidardo, l'esterno commenta così: «Sarà una partita difficile perché nessuno ci regala niente, ma noi siamo la Samb e cercheremo di imporci anche a Castalfidardo. Faremo di tutto per uscire dal campo col bottino pieno. Mancheranno due giocatori importanti, ma la rosa è abbastanza ampia da poter dare al mister la possibilità di scegliere chi sarà all'altezza, questo è importante perché per vincere i campionati serve il gruppo, è fondamentale. Dobbiamo partire forti perché loro cercheranno di farci innervosire, dobbiamo stare calmi e avere pazienza che il gol lo facciamo».

GOL, RECORD E CAMPIONATO – «Spero di non fermarmi, dodici gol è un record importante, ma io voglio farne di più per aiutare la squadra a lasciare questa maledetta categoria perché la Serie D è un campionato difficile e lungo». In seconda posizione si avvicendano Fano e Matelica: «Dobbiamo sempre pensare a noi stessi, ma credo che il più temibile sia il Fano perché rispetto al Matelica ha più ricambi: è una squadra che anche lo scorso anno ha fatto bene nel girone di ritorno. Il Matelica dipende da Esposito. La Samb deve temere solo la Samb e puntare domenica dopo domenica all'obiettivo senza curarsi di chi c'è dietro».

CAPITOLO REGINALDO – «È un giocatore importante che può darci una mano. Si è integrato subito, non vedo l'ora di poter giocare insieme a lui se ci sarà la possibilità perché ha visto da vicino la serie A e può insegnare tanto. Lo aspettiamo a braccia aperte».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: