«Sorrentino non ha giocato contro, ma doveva andar via in estate»


L’avventura di Lorenzo Sorrentino con la maglia della Samb è ormai giunta al termine.  L’attaccante nato nel ’96 non si sta allenando col resto dei compagni, impegnati nel ritiro di Monteprandone, e già nelle prossime ore potrebbe essere ufficiale la risoluzione contrattuale col club. «Ci tengo a dire che non penso assolutamente che in questo periodo Lorenzo possa aver “giocato contro” – ha detto su di lui Andrea Fedeli. Penso che la cosa giusta da fare sarebbe stata separarsi in estate: avevamo anche trovato un accordo per l’arrivo del terzino dell’Arezzo Sabatino, poi però il presidente non ha voluto concludere l’affare perché si trattava di uno scambio tra un ragazzo ed un over». Sorrentino, infatti, dopo il caso scoppiato in estate è stato tolto dal mercato e blindato con un rinnovo contrattuale fino al 2020. Contratto che nelle prossime ore potrebbe essere stracciato: «Abbiamo parlato col suo procuratore e sembra che ci sia l’accordo per una rescissione, ma in queste situazioni non si può mai essere sicuri finché non si mettono le cose nero su bianco».

Redazione

Condividi questo post: