Sorrentino davanti, Baldinini subito in lizza per una maglia da titolare


L’Olympia Agnonese inaugura a San Benedetto un dicembre ad alta tensione con tre gare difficili, ma la capolista è obbligata a vincere per cancellare il mezzo passo falso di domenica scorsa con la Recanatese…

Con il mercato di riparazione aperto, molte squadre scenderanno in campo in fase di assemblaggio. L'Olympia Agnonese si sta muovendo per rinforzare la rosa e cercare di raggiungere il prima possibile la salvezza, anche se le gare che porteranno gli altomolisani alla fine dell'anno contro Samb, San Nicolò e Matelica, significano un dicembre ad alta tensione.

AL RIVIERA – «È un periodo particolare per alcuni ragazzi perchè con l'apertura del mercato potrebbe esserci qualche distrazione di troppo, in ogni caso ho avuto la massima disponibilità da parte di tutti finchè giocheranno nella Samb». Ottavio Palladini introduce la partita del quindicesimo turno. Riguardo Baldinini spiega «A centrocampo eravamo contati, essendo un giocatore dall'inserimento facile e tatticamente duttile riesce a trovare spesso il gol. Non è in ritardo di condizione e non ha nessun problema fisico, è un professionista serio e si è allenato fino ad ora quindi potrebbe essere schierato». Titone è apparso in ombra contro la Folgore Veregra, ma il tecnico non ne fa un dramma «È in forma, il problema è che Mario tende ad innervosirsi nelle gare in cui si trovano pochi spazi, quando le difese avversarie sono chiuse e il voler far dimenticare il suo primo anno a San Benedetto lo porta a strafare. Predilige giocare a sinistra per rientrare a destra, ma in diverse partite ha dimostrato di essere abile in ogni ruolo offensivo. Per esigenze di squadra e per come siamo schierati in campo, a volte, c'è bisogno del sacrificio suo e degli altri». Sull'Olympia Agnonese «Verranno al Riviera e ci aspetteranno, anche se davanti sono ben sistemati e stanno facendo molto bene. Dovremo comunque essere attenti come al solito, il nostro obiettivo resta sempre lo stesso…». In difesa il tandem, inedito, sarà composto da Conson e Casavecchia a causa della squalifica di Salvatori.

DOPO UN ANNO – Silvio Paolucci torna a sedere sulla panchina del Riviera delle Palme, stavolta, da avversario ritrovando, dalla parte opposta, uno dei pilastri della sua Samb, Filippo Baldinini. Sarà un'Agnonese coperta in ogni zona del campo, quella che arriverà in riviera, con l'abbottonato 5-3-2. Torna a disposizione Lezscano a centrocampo, anche se giocatore e società sembrano ai ferri corti, che nella vittoriosa sfida contro la Jesina è stato sostituito da Di Lollo. Marolda e Jallow, gemelli del gol, sono andati a segno già 16 volte in questa stagione (10 gol per Marolda, 6 per Jallow) e saranno presi in custodia dalla retroguardia rossoblù. Gli altomolisani faranno della ripartenza un'arma costringendo i rossoblù a serrare i ranghi tra difesa e centrocampo per evitare falle e raddoppiare spesso sugli esterni, gioco prediletto da Paolucci con la sua squadra.

LA PROBABILE FORMAZIONE – Samb (4-4-2): Pegorin ('96); Montesi ('96), Casavecchia, Conson, Flavioni ('97), Palumbo, Baldinini, Sabatino, Pezzotti; Titone, Sorrentino ('95).

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: