Samba-tino, le pagelle di Samb-San Nicolò


Ennesima bella prova di gruppo; ma su tutti spicca in maniera limpida la stoffa del numero otto, che fa la differenza recuperando palloni, sciorinando ottime giocate e segnando di frequente. Un gigante…

PEGORIN

5,5

Pronti via viene fulminato dalla punizione di Ciacchiarelli. Vero è che il tiro del numero sette biancazzurro è ponte e preciso (sbatte sulla traversa prima di insaccarsi), ma è pur sempre sul palo del portiere.

MONTESI

6,5

Molto propositivo sulla fascia destra, nel secondo tempo arriva frequentemente sul fondo, sfiorando anche il gol a metà frazione con una conclusione di sinistro dal limite dell'area piccola.

FLAVIONI

6

Il suo apporto alla manovra non è sullo stesso livello del dirimpettaio Montesi. In copertura non commette grossi errori, ma perde troppi palloni in fase di disimpegno.

BARONE

6

Torna titolare dopo la squalifica e detta i tempi della manovra rossoblù, anche se le sue giocate sono alle volte un po' scontate. La sua prestazione è comunque sufficiente, ma non eccezionale, per questo Palladini lo sostituisce.

SALVATORI

6,5

Che ci sia da fare un anticipo o un raddoppio su Bucchi e compagni, lui è sempre tempestivo e pulito negli interventi. Il gol del primo tempo sarebbe un bel premio, peccato per l'off side.

CONSON

7

Non perde un duello fisico, che sia aereo o a terra, nemmeno quando la Samb è sotto pressione dimostrandosi una vera e propria superpotenza in difesa.

TITONE

7

E' vero, la palla non la passa quasi mai, ma se tra le sue doti migliori ci fosse anche l'altruismo difficilmente ce lo ritroveremmo a San Benedetto. Pericoloso ogni volta che punta l'avversario, firma l'assist per il gol di Sorrentino.

SABATINO

9

Recupera-palloni infaticabile, corre a tutto campo dal primo all'ultimo minuto riuscendo, nonostante una fase di non possesso m-o-s-t-r-u-o-s-a, ad essere sempre nel vivo delle azioni d'attacco. Suo il gol più pesante, che apre la strada alla rimonta. Monumentale.

SORRENTINO

7,5

“Serve un attaccante di razza”: non si è sentito dire altro nelle ultime settimane. Ma nel caso (peraltro probabile) in cui questo bomber arriverà, come si potrà mettere in panchina un under che lotta come un leone lì davanti, crea spazio per i compagni e segna pure con una certa facilità?

PALUMBO

6,5

Svaria molto sul fronte offensivo, risultando pericoloso non solo con i soliti spunti in velocità ma anche con giocate nello stretto con i compagni. Ficcante.

BALDININI

6

Si fa notare per un paio di spunti sulla destra, anche se sulla sua valutazione pesa l'incredibile errore sottoporta che commette al quarto d'ora, sparando addosso al portiere da pochi passi.

RAPARO

6,5

Fa vedere ottime cose come interno di sinistra a centrocampo, facendosi apprezzare soprattutto per la rapidità nella giocata. Investimento per il futuro.

PEZZOTTI

7

Da quando c'è Palladini la fascia non la indossa praticamente più, ma il buon Marco incarna comunque tutte le doti del vero capitano. Ogni volta che viene chiamato in causa risponde con prove di carattere, condite spesso dal gol. Il sogno di ogni allenatore.

TAGLIAFERRI

S.V.

Prende il poso di Montesi nel finale, quando la Samb ha appena segnato il gol del due a uno con Sorrentino.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: