Samb-Venezia, le probabili formazioni: modulo e interpreti, ultimi dubbi per Sanderra


A poche ore dal confronto con la squadra di Pippo Inzaghi l’allenatore rossoblù deve ancora sciogliere dei nodi: in settimana provati diversi moduli, diversi sono i ballottaggi…

DUBBIO CENTROCAMPO – Più che sugli interpreti del reparto centrale, il dubbio di Sanderra (che in realtà ha le idee chiare, ma poca intenzione di renderle pubbliche prima del tempo), è sul numero di centrocampisti da schierare. La Samb è tornata a lavorare dopo la sconfitta di Parma sul 4-4-2, senza mai tralasciare il “solito” 4-3-3. Una delle novità introdotte, a ridosso della sfida con i ducali, poi accantonata, è il 3-5-2 che garantirebbe maggior copertura in fase difensiva con una linea di centrali a tre e due esterni costretti al lavoro di ripiego. Sanderra ha infatti parlato di maggior concentrazione di uomini in fase di copertura.

DALLA LAGUNA – Inzaghi, in aperta opposizioni alle presunte simpatie di Franco Fedeli circa il Parma, rispetto agli arancioneroverdi, risponde con la solita schiettezza ricordando i tempi in cui a San Benedetto inchiodò il Bayern Monaco con una rete e la casacca bianconera della Juve addosso. Tornando alla sfida di domani, invece, da parte dei lagunari non si può escludere una sorpresa nel modulo di gioco. Nelle scorse settimane, il tecnico, ha sperimentato diverse soluzioni tutte potenzialmente lette come evoluzione del 4-3-3, la più papabile è l’impiego del 4-4-2.

PROBABILE FORMAZIONE – (3-5-2): Aridità; Radi, Mori, Di Pasquale; Mancuso, Lulli, Bacinovic, Sabatino, Pezzotti; Bernardo, Sorrentino.

Domenico del Zompo

Condividi questo post: