Samb, un 2018 da regina delle Marche: più punti di tutte le altre in Serie C



Ormai è un dato di fatto: la Samb di Roselli è, insieme al Pordenone, la squadra più in forma del girone B di Serie C. La formazione rossoblù, dopo il ribaltone nell’organigramma societario e il passaggio da Magi al tecnico umbro, ha trovato nuova linfa vitale macinando punti e prestazioni, nonostante una generale condizione di crisi tra assenze ed infortuni.


Ma l’avvicendamento Magi-Roselli fa coppia con il Moriero-Capuano-Moriero/bis della scorsa stagione quando, con l’arrivo del tecnico di Pescopagano esonerato ad una giornata dal termine della stagione regolare, il club di Franco Fedeli veleggiava tra le prime della classe.

Il 2018 rossoblù è appena andato in archivio con l’ultima marcatura della stagione ad opera dell’esordiente Andrea De Paoli, l’anno, invece, l’aveva battezzato capitan Ciccio Rapisarda con il gol del pari in Samb-Gubbio del 27 gennaio.

Curioso anche il raffronto statistico dell’anno solare.

La dicitura “Regina delle Marche“, un po’ come la fascia da Miss Italia, calza a pennello addosso alla formazione sambenedettese che nell’arco del 2018 ha raccolto 48 punti figli di 11 vittorie, 15 pareggi e 9 sconfitte. Male la differenza reti con 32 subite a fronte delle 31 realizzate. Sono 35 anche le partite giocate da Fermana e Fano. I canarini hanno ottenuto 46 punti (12 vittorie, 10 pareggi, 13 sconfitte) mentre i granata 44 (10 vittorie, 14 pareggi, 11 sconfitte).

Capitolo a parte per la Vis Pesaro. I biancorossi, neopromossi, hanno disputato 20 partite in Serie C (29 punti; 7 vittorie, 8 pareggi, 5 sconfitte) e 17 gare in Serie D (39 punti; 10 vittorie, 3 pareggi, 4 sconfitte).

Condividi questo post: