Samb-Pordenone: Aridità in forse, dietro spazio a Di Filippo. LA PROBABILE FORMAZIONE


Il portiere, nel finale di gara ad Ancona, ha avvertito il riacutizzarsi del problema muscolare che lo ha tenuto fuori in alcune occasioni in stagione. Probabile la riconferma di Agodirin sull’esterno offensivo…

I PROBLEMI DI TEDINO – Più che di dubbi, nel caso del tecnico ramarro, si tratta proprio di questioni da risolvere con l’undici da schierare in campo. La nota positiva è il recupero di Burrai, rientrante da una squalifica, quelle negative sono le assenze di Arma, De Agostini e, molto probabilmente, Berrettoni. I primi due sono squalificati mentre l’altro attaccante neroverde è alle prese con un problema al ginocchio che ne pregiudicherebbe l’impiego. Il primo indiziato per sostituire De Agostini sulla fascia sinistra è Zappa, autore dell’assist per il gol di Padovan, altro pronto in pole per partire dal primo minuti, in occasione dell’ultima gara persa contro la FeralpiSalò. Tedino non dovrebbe tradire il solito 4-3-1-2 con Cattaneo ad agire dietro le punte e con gli inserimenti di Suciu e Misuraca dal reparto mediano.
TORNA MORI – Tra i convocati di Sanderra si rivede Mori. Il difensore non è al top della condizione visto lo stop forzato, ma in una situazione di eventuale emergenza, considerando che gli unici difensori disponibili sarebbero Di Pasquale, Mattia e Di Filippo (diffidato), potrebbe essere impiegato. Discorso a parte va fatto per Vincenzo Aridità: il portiere abruzzese ha accusato un riacutizzarsi del fastidio che lo ha tenuto fuori durante il campionato. Il tecnico romano sentirà il giocatore domani in mattinata e si valuterà se impiegarlo comunque o dare spazio, nell’ultima gara casalinga della regular season, a Fabio Pegorin.
PROBABILE FORMAZIONE – Samb (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Di Filippo, Di Pasquale, Pezzotti; Vallocchia, Bacinovic, Candellori; Mancuso, Sorrentino, Agodirin.

Domenico del Zompo

Condividi questo post: