Samb-Legnago 0-1: Luppi su rigore, la Samb risponde ma colpisce il palo. IL PRIMO TEMPO



SAMB-LEGNAGO SALUS, LE FORMAZIONI

Parte subito in salita la sfida al Riviera delle Palme con il Legnago bravo a chiudere i padroni di casa nella propria metà campo già nei primi minuti. Se il buongiorno si vede dal mattino si prospetta un match difficile con una ingenuità di Malotti subito dopo il fischio iniziale fortunatamente risolta dalla manona di Nobile. Una manciata di minuti di studio dove la Samb non riesce ad affondare il colpo, ma riesce a far sentire la propria presenza in campo. Al minuto 13’ va sul fondo Malotti che mette dentro un preciso cross. Si avventa sulla sfera Shaka Mawuli che viene vistosamente spinto. Rigore per tutti, non per Garofalo di Torre del Greco che lascia correre. Sul capovolgimento di fronte allora sfonda Rolfini toccato con troppa leggerezza da Cristini: stessa dinamica dell’azione rossoblù, diverso esito. Stavolta il fischietto decreta penalty. Va Luppi che spiazza Nobile e porta avanti il Legnago. C’è la reazione dei padroni di casa e nasce dal corner di Botta battuto a metà frazione: incornata perfetta di Shaka Mawuli, miracolo di Pizzignacco. Lo stesso centrocampista, poi, al termine di una confusa azione in area, colpisce il palo. Manca la profondità di Maxi Lopez, c’è il genio di Botta che prova ad illuminare il Riviera, peccando però troppo spesso di egoismo. In conclusione di frazione proprio il fantasista argentino, direttamente da calcio di punizione. Ancora Pizzignacco, stavolta in tuffo basso, salva tutto e caccia il pallone dallo specchio. Nulla da fare, negli spogliatoi la Samb scende sotto di un gol.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Condividi questo post: