Samb-Fano 1-0, LE PAGELLE: Dentro Angiulli e tutto gira


SAMB-FANO 1-0, LA CRONACA
DONATI: «I RAGAZZI CI HANNO MESSO IL CUORE»
RENZI: «PARLERO’ TRA DUE SETTIMANE»

KNOFLACH        7

Il portiere austriaco dimostra sin dai primi interventi grande sicurezza, anche nelle uscite. Compie almeno di un paio di interventi di grande spessore, soprattutto nella ripresa quando salva il risultato prima su una conclusione bassa di Zanni e poi su una punizione a giro di Casolla.

ALBONI              7,5

Il terzino destro ha tutte le carte in regola per dimostrarsi un fattore nella stagione della Samb: corsa, propensione ad offendere e costanza nell’arco della partita. Perfetto il tempismo con cui detta il tracciante ad Angiulli (che poi fa il resto col suo piedino), prima di capitalizzare con delicato tocco d’esterno. Altro che under.

CIPOLLETTA       6,5

È lui a dettare i movimenti di un reparto che, anche grazie agli interventi di Knoflach, sembra trovare iniziare a trovare un po’ di solidità. Costretto agli straordinari soltanto quando nel finale gli ospiti cercano disperatamente e disordinatamente il pari.

VARGA               6,5

Preferito a Zgrablic per completare il duo centrale con Cipolletta, è lui che il più delle volte deve occuparsi della marcatura di Casolla. Deve ricorrere alle maniere forti soltanto a dieci dalla fine quando atterra un avversario lanciato verso il limite dell’area e si becca una “saggia” ammonizione.

AMATO              6

Seconda presenza consecutiva da titolare in campionato per il classe 2002, che è più attento a tenere la linea piuttosto che a scoprirsi come invece accade sul versante opposto con Alboni. Prudente.

AMORUSO         6,5

Scontato il doppio turno di squalifica per il rosso diretto rimediato contro la Recanatese, si posiziona sul centrodestra in mediana e dà una mano ad Alboni per contenere le sortite di un Esposito che comunque non è in una delle sue giornate migliori.

ANGIULLI           7,5

Finalmente Fez. Il numero 23, subito insignito della fascia di capitano, prende per mano la squadra come gli era spesso capitato con compagni diversi e, soprattutto, su palcoscenici diversi. Sempre nel vivo della manovra, calibra alla perfezione l’assist per il movimento di Alboni nell’azione del vantaggio. centro gravitazionale.

LORENZONI       6,5

Lui e Amoruso garantiscono un buon dinamismo in appoggio ad Angiulli. Il numero 15, in particolare, ha più libertà di inserimento nel primo tempo. Nella ripresa viene arretrato sulla linea difensiva dopo l’uscita di Amato. Ordinato.

FERRETTI            6

Sempre spremuto da Donati in questo inizio di stagione (ad eccezione del match di coppa a Chieti), anche per mancanza di alternative, lascia subito il campo dopo un primo tempo dispendioso, in cui prova a graffiare ma senza troppa fortuna. Poi lascia il posto a Ferri Marini.

MENDICINO      6

Nel primo tempo arrivano tanti traversoni interessanti, ma lui per tre volte (sempre di testa) non riesce a timbrare per una questione di centimetri. Il centravanti si dimena molto tra le maglie della difesa dell’Alma ma il guizzo giusto non arriva.

DI DOMENICANTONIO 6

Il numero 11 è forse uno di quei giocatori che bisognerà attendere ancora qualche settimana per vedere al top. Per questo Donati sta aumentando gradualmente il suo minutaggio. Contro il Fano primo tempo come esterno offensivo a sinistra (più pericoloso), poi a destra ma con meno energie nelle gambe.

FERRI MARINI   6

Soltanto due allenamenti con i nuovi compagni, ma Donati concede comunque l’intero secondo tempo all’esperto e prolifico attaccante ex Trento e Monterosi. Fa un buon lavoro da punta centrale, con l’intento soprattutto di tenere alto il baricentro della squadra.

LISI                      6

Fa il suo ingresso in campo per aumentare la portata offensiva del trio mediano ma, dopo il repentino gol di Alboni ad inizio ripresa, si limita ad un lavoro fatto più di interdizione.

PERONI              S.V.

Si posiziona sull’out di sinistra, facendo accentrare Ferri Marini al centro dell’attacco prima dell’ingresso di De Sena. Non ha, però, grandi opportunità in zona gol.

DE SENA             S.V.

A pochi minuti dal termine Angiulli gli fa recapitare un pallone d’oro per siglare il 2-0, ma lui prova la soluzione a giro dai quindici metri e non centra lo specchio.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Commenti