Samb a Fedeli, Moneti: “Lascio una società pulita”. Cambia la denominazione


La firma dal notaio è avvenuta nel primo pomeriggio a Roma. Il presidente uscente ringrazia tutti. Nuova ragione sociale sperando nel ripescaggio. Domani presentazione al Riviera…

LA FIRMA A ROMA – Inizia un nuovo corso. La Samb è da oggi una proprietà della famiglia Fedeli. Franco Fedeli – leader della catena Elite e SuperElite – succederà a Gianni Moneti. L’accordo è stato ratificato a Roma nel primo pomeriggio di martedì, presso gli uffici del notaio Macri: all’ex patron del Rieti il 100 per cento delle quote societarie (per una cifra intorno ai 300mila euro).

L’ADDIO DI MONETI – “Voglio ringraziare tutti i tifosi della Sambenedettese – ha fatto sapere il presidente uscente Gianni Moneti –, tutti quelli che mi hanno sostenuto ed anche coloro che mi hanno criticato… Lascio a Franco Fedeli una società sana e pulita.”

OBIETTIVO RIPESCAGGIO – La nuova società si presenterà nella mattinata di mercoledì al Riviera delle Palme. Intanto ha già mosso i primi passi. Passi decisi verso un obiettivo: la Lega Pro. Nei giorni scorsi sia Franco Fedeli che il figlio Andrea hanno fatto capire che le possibilità di ripescaggio non sono moltissime, ma non per questo non verranno battute tutte le piste possibili. In questo senso è da leggere il cambio della denominazione sociale del club da SSD (società sportiva dilettantistica) Sambenedettese Arl a SS (società sportiva) Sambenedettese Arl.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: