Roselli: «La classifica non la guardavo prima e non la guardo adesso»



Il tecnico rossoblu Giorgio Roselli: «Quello che dico sempre è che non vedo la partita sul lato estetico. Abbiamo giocato una buona partita contro una squadra che fa le cose per bene giocando profondi e quando li batti ti fanno soffrire fino alla fine. La classifica non la guardavo prima e non la guardo adesso. A me serve che i ragazzi facciano le cose giuste. Il calcio bisogna prenderlo partita per partita.

E’ facile parlare dopo. I miei giocatori hanno sempre dato tutto e lo stanno facendo qui a San Benedetto. Qualche merito ce l’ho io ma il 99% sono dei ragazzi. A Renate non giocheranno Zaffagnini, Cecchini e Signori. Siamo in difficoltà ma lo sapevamo. Di Massimo l’ho sostituito perché non ce la faceva più. Lui può fare molto di più. Io mi aspetto molto dai calciatori di talento. Io sono contento dei punti che ho. Dopo la sconfitta di Ravenna molti tifosi sono venuti all’Agraria e mi hanno chiesto di non arrivare ultimi e io gliel’ho promesso. Bisogna andare avanti con molta serietà e dire le cose come stanno e io mi sono preso sempre le mie responsabilità».


Condividi questo post: