Reggiana: tante ambizioni, pochi punti. Contro la Samb Menichini si gioca molto


È sicuramente tra le delusioni più grandi di questo campionato. Un avvio disastroso per una delle compagini che avrebbe dovuto lottare per un posto di vertice. La Reggiana di Leonardo Menichini sta raccogliendo veramente poco in queste prime giornate nonostante importanti interventi nel mercato estivo dove, tra gli altri, sono approdati in granata Facchin, Napoli, Altinier e Cianci. Contro il Renate sono emerse diverse lacune, specie in fase di non possesso. Troppo leggera la difesa, troppo leggero l’attacco. Contro la Samb non sarà ancora decisiva per Menichini, ma la panchina del tecnico traballa già pericolosamente. Nell’occhio del ciclone l’eccessiva leggerezza dei granata alla luce delle due settimane di preparazione intercorse tra le vittoria interna contro il Modena e la pesante caduta contro i nerazzurri.

IL CAMPIONATO – Un cammino irto di cadute. Prima la sconfitta incassata dalla FeralpiSalò al Mapei Stadium, poi i quattro punti contro Triestina, in trasferta, e Modena in casa. La sconfitta di Renate, abbinata alle scarse prestazioni, ha messo sulla graticola Menichini. Problemi davanti e dietro per i granata, che hanno già osservato il turno di riposo: tre reti segnate e quattro incassate.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: