Prima il caos, poi arriva la Samb: lo strano trend non risparmia l’Amiternina


La società di Scoppito, dopo il ko interno con l’Olympia Agnonese, ha sollevato dall’incarico lo storico allenatore Vincenzino Angelone. Non è il primo caso simile alla vigilia del match con la capolista…

VIA ANGELONE – Vincenzino Angelone è stato sollevato dall'incarico di allenatore dopo sei anni di permanenza sulla panchina dell'Amiternina: fatale la sconfitta casalinga incassata prima della sosta contro l'Olympia Agnonese. Il ko interno rimediato contro l'altra concorrente per la salvezza rischia seriamente di pregiudicare il cammino della squadra di Scoppito verso la salvezza, con il distacco dai playout che ora è di cinque punti. Candido Di Felice, esperto tecnico proveniente dalla Promozione, è stato chiamato per salvare il salvabile cercando di mantenere la categoria. In caso contrario dall'Eccellenza della prossima stagione si inizierà a costruire guardando al futuro.

IL TREND – Non si tratta di vittorie, punti o gol, ma va di diritto nelle statistiche della Samb: in questa stagione i rossoblù hanno affrontato ben tre squadre reduci da un avvicendamento tecnico nella settimana precedente l'incontro tra le due. Partendo dall'Isernia con Gioffrè, anche se non in panchina perché squalificato, in grado di fermare la capolista imponendo l'1 a 1. Settimana, quella della vigilia dello scontro con la Samb, travagliata in casa Giulianova con il tira e molla conclusosi in favore del tecnico Gelsi, altrimenti dimissionario. Ora è il turno dell'Amiternina, che al Riviera arriva con nuovo allenatore in dote in quello che sarà un battesimo di fuoco.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: