Porto d’Ascoli, Filippini: “Civitanovese favorita, ma noi siamo lì dietro”


L’allenatore biancoceleste non si nasconde dopo la vittoria con il Grottammare in coppa, anche se predica comunque calma in vista dell’inizio del campionato di Eccellenza…

Porto D’Ascoli e Grottammare iniziano la stagione in maniera diametralmente opposta. Gli uomini di Filippini, dopo aver pareggiato all’andata nonostante un’ottima prova, battono i cugini per tre a zero e passano il turno di Coppa Italia Eccellenza.

FILIPPINI EQUILIBRISTA – “Sono contento per la vittoria ma dobbiamo sempre tener presente che le partite d’agosto sono poco veritiere. Dobbiamo lavorare molto, perché se è vero che la società ha acquistato parecchi giocatori, è anche vero che le altre squadre si sono rinforzate”. Filippini è ormai famoso per non sbilanciarsi mai: ha ragione quando dice che siamo solo all’inizio, e che il campionato è un’altra cosa rispetto alla coppa. Eppure, contemporaneamente, si guarda bene dal dire che i suoi hanno fatto una gran partita nonostante l’assenza di Bolzan. “Sono solo 35 giorni che lavoriamo in gruppo e i nuovi sono addirittura 12 – prosegue Filippini. “E’ naturale, quindi, che i meccanismi vadano oliati”. Per quanto riguarda l’obiettivo stagionale, l’allenatore ascolano (cercato in estate dagli stessi bianconeri, interessati ad affidargli la guida delle giovanili) non si nasconde: “La Civitanovese è favorita, ma noi siamo nel gruppo delle dirette inseguitrici, assieme a Tolentino, Cerreto, Montegiorgio e Fabriano”.

Redazione

Condividi questo post: