Porto d’Ascoli e Grottammare tra certezze e rifondazione


I difensori ex Grotta Filipponi e Di Natale hanno seguito il direttore sportivo Vecchiola e l’allenatore Vangoni. Conferma in arrivo, invece, per Filippini al Pd’A…

Porto d'Ascoli e Grottammare stanno vivendo due situazioni completamente differenti. Le due squadre biancazzurre, infatti, si apprestano ad iniziare il calciomercato in maniere praticamente opposte tra conferme e partenze. Di conferme si può parlare a Porto d'Ascoli dove si attende soltanto l'ufficialità per la conferma di Stefano Filippini alla guida della prima squadra: dopo aver sfiorato i play off per il secondo anno consecutivo, il Pd'A vuole ripartire da lui anche nel 2016/17. Discorso differente per quanto riguarda il Grottammare. Le prime partenze – eccellenti – sono state quelle dell'allenatore Roebrto Vagnoni (alla Jesina) e del direttore sportivo Sebastiano Vecchiola (ora al Castelfidardo). Ma ex tecnico e direttore sportivo sono stati seguiti anche da due pilastri della scorsa stagione: i difensori Daniele Filipponi (Castelfidardo) e Gianluca Di Natale (Jesina).

Redazione

Condividi questo post: