Pegorin, ancora un appuntamento col destino. Aridità, che iella col Gubbio


Sliding doors per i due portieri rossoblù: il più esperto alle prese con un altro infortunio, contro il Lecce la Samb per l’ennesima volta si affiderà al suo numero 22…

Il Gubbio porta proprio sfortuna a Vincenzo Aridità. Per il portiere abruzzese, il secondo incontro con gli umbri corrisponde al secondo infortunio pesante con la maglia della Samb. In occasione del match casalingo, giocato il 29 gennaio, l’ex Lanciano fu costretto ad abbandonare il campo ad un quarto d’ora dal termine. La stessa scena si è ripetuta al Barbetti sabato pomeriggio: l’ingresso in campo dei sanitari, i guantoni che volano in un gesto di rabbia e quel numero 33 in rosso sul tabellone delle sostituzioni. In verde, come la divisa indossata dai portieri in entrambe le occasioni, il numero 22, quello di Fabio Pegorin. L’infortunio di Aridità è ancora da valutare, ma domenica, come regalo di compleanno per i suoi 21, l’estremo difensore di Chivasso potrebbe regalarsi la presenza da titolare tra i pali contro il Lecce nella bolgia del Riviera delle Palme. Mica male…

Il primo anno di professionismo di Pegorin: Riserva a chi?

Condividi questo post: