Parma-Samb, le probabili formazioni: Sanderra può varare il 4-4-2, i dubbi maggiori sugli esterni


Le ultime dai campi. Alessandro Lucarelli festeggia la 300esima presenza crociata. Samb: Pegorin tra i pali, in difesa Di Pasquale e N’Tow si giocano un posto sulla sinistra…

D’AVERSA D’ATTACCO – Il Parma vuole attaccare i rossoblù dal primo minuto di gioco per impedire alla squadra di Sanderra di imporre il proprio gioco sul prato del Tardini. Dalla sua, il tecnico dei parmensi non potrà contare sulla fondamentale presenza di Manuel Scavone, di cui non ha mai fatto a meno ad eccezione della gara contro il Pordenone. Fuori dalla lista convocati anche Coly, infortunato e Garufo, recuperato da uno stiramento, ma ancora lontano dalla miglior forma. Alessandro Lucarelli toccherà quota 300 presenze in occasione del match e prima del fischio iniziale riceverà un premio dalla società.

SANDERRA AGGRESSIVO – Ci sono individualità importanti nel Parma: giocatori capaci di risolvere la gara, rompendo gli equilibri in qualsiasi momento della gara. La Samb dovrà fare la voce grossa per aggredire un avversario importante, ma non impossibile. Mancherà Pezzotti, squalificato, che dovrà assistere alla gara dalla tribuna in compagnia di Grillo, ancora alle prese con lo stiramento rimediato tre settimane fa. Ovalle ha un problema ai flessori, mentre Ferrara è indisponibile a causa di una influenza. Vincenzo Aridità si accomoderà in panchina: l'ex Lanciano non è ancora al top della forma, in porta fiducia rinnovata a Fabio Pegorin, che tornerà al Tardini dopo la sfida contro i ducali nella poule scudetto della scorsa stagione. A sinistra si giocano il posto Di Pasquale e N'Tow, davanti più incertezza: l'impiego dei vari Sorrentino, Agodirin, Di Massimo e Vallocchia dipenderà anche dal modulo di gioco.

PROBABILE FORMAZIONE – Samb (4-4-2): Pegorin; Rapisarda, Mori, Radi, Di Pasquale; Lulli, Bacinovic, Sabatino, Vallocchia; Mancuso, Sorrentino.

Domenico del Zompo

Condividi questo post: